Miele

Il miele in Grecia è anche chiamato, da circa 3000 anni, ‘il nettare degli dei’, un bel bigliettino da visita non credi?
Il miele greco è unico in Europa anche perchè la Grecia detiene il primato per il paese al primo posto nella classifica del numero di alveari per acro di terreno. Il miele greco viene considerato a tutti gli effetti uno dei migliori al mondo. La biodiversità del terreno greco e una flora ricchissima (oltre 850 specifiche della Grecia!) rendono le sue caratteristiche davvero uniche. Per non parlare del clima Mediterraneo, con i suoi inverni miti e le estati calde regala le condizioni ideali per la produzione del miele praticamente in ogni area del paese.
Sono in molti a considerare la Grecia il paese con la flora più ricca in assoluto nel Mediterraneo (sembra che ci siano più di 7500 differenti erbe, piante, alberi e fiori) e questo è una vera e proprio benedizione per le api che riescono a produrre tipi diversi di miele apprezzati ovunque. Ecco perchè i greci sono così orgogliosi del proprio miele!
Sin dall’antichità il miele in Grecia è stato utilizzato sia come alimento che come medicinale. Ippocrate e Aristotele erano convinti delle proprietà terapeutiche del miele e che aiutasse ad essere longevi. Si dice anche che il miele fosse il cibo degli dei ed era chiamato ambrosia e che l’arte dell’apicultura sia iniziata nell’era preistorica.

Il miele greco ha delle caratteristiche fisiche e chimiche e un colore, profumo, sapore e consistenza davvero uniche. Il miele greco è infatti più denso e ricco degli altri poichè ha poca umidità rispetto ad altri prodotti in altri paesi.
Il miele fa bene al nostro corpo perchè lo aiuta a prevenire la stanchezza e potenzia anche l’attività fisica. Il miele greco in particolare è ricco di vitamine, enzimi, amminoacidi e minerali. Viene anche utilizzato per combattere il mal di gola e tosse unito ad un po’ di succo di limone.
Il miele greco è GMO free e in generale viene prodotto in ecosistemi naturali e gli apicoltori greci sono tra i più esperti nel settore.
La Grecia produce circa 30,000 tonnellate di miele all’anno, la maggior parte nella regione di Chalkidiki, Tassos e Evia. A Creta si produce in abbondanza il miele di timo. L’esportazione del miele greco sul mercato internazionale cresce di anno in anno, lentamente a causa del suo costo piuttosto alto. Il miele in Grecia viene utilizzato come dolcificante per bevande calde e a colazione spesso lo si aggiunge al classico yogurt greco oppure sulle fette biscottate con la tahini. Viene anche utilizzato in alcune ricette, soprattutto per i dolci, o come condimento per insalate.

Gli amici di Matt

Iscriviti alla community di Greciare per ricevere periodicamente OFFERTE sulla Grecia,  le dritte da Matt Barrett e contenuti esclusivi!