Miele

Il miele in Grecia è anche chiamato, da circa 3000 anni, ‘il nettare degli dei’, un bel bigliettino da visita non credi?
Il miele greco è unico in Europa anche perchè la Grecia detiene il primato per il paese al primo posto nella classifica del numero di alveari per acro di terreno. Il miele greco viene considerato a tutti gli effetti uno dei migliori al mondo. La biodiversità del terreno greco e una flora ricchissima (oltre 850 specifiche della Grecia!) rendono le sue caratteristiche davvero uniche. Per non parlare del clima Mediterraneo, con i suoi inverni miti e le estati calde regala le condizioni ideali per la produzione del miele praticamente in ogni area del paese.
Sono in molti a considerare la Grecia il paese con la flora più ricca in assoluto nel Mediterraneo (sembra che ci siano più di 7500 differenti erbe, piante, alberi e fiori) e questo è una vera e proprio benedizione per le api che riescono a produrre tipi diversi di miele apprezzati ovunque. Ecco perchè i greci sono così orgogliosi del proprio miele!
Sin dall’antichità il miele in Grecia è stato utilizzato sia come alimento che come medicinale. Ippocrate e Aristotele erano convinti delle proprietà terapeutiche del miele e che aiutasse ad essere longevi. Si dice anche che il miele fosse il cibo degli dei ed era chiamato ambrosia e che l’arte dell’apicultura sia iniziata nell’era preistorica.