Olio d’Oliva

L’olio d’oliva greco è considerato uno dei migliori al mondo.
Sul mercato internazionale c’è una grande richiesta di olio extra-vergine di oliva greco e lo si può trovare sugli scaffali di tanti supermarket e negozi gourmet in tutto il mondo (molto spesso ad un prezzo piuttosto costoso).
Secondo Matt Barrett i produttori greci fanno il miglior olio d’oliva (e qui si apre probabilmente la prima e unica disputa tra italiani e greci!).
La produzione di olio d’oliva in Grecia è iniziata sin dall’antichità con la civiltà minoica.
Le olive vengono raccolte a mano alla fine di novembre e vengono portate alla cooperativa locale o privata per la pressatura. In alcune zone della Grecia, ancora oggi, le olive vengono pressate con il ‘vecchio metodo’: usando uno strumento di legno e pietra che sembra più uno strumento di tortura che uno da lavoro!
In gran parte delle aziende agricole l’olio è estratto con moderne e veloci centrifughe. L’olio che si ricava da questo processo è chiamato extra-vergine: si tratta del risultato della prima pressature e ci vogliono circa 5 kg di olive per ottenere un litro d’olio. Si tratta della cosa più salutare che un uomo possa assumere.

L’olio greco migliore viene da Lesbo, e questo te lo sentirai dire quando sarai sulla famosa isola. Ma se invece ti sposti a Creta o Kalamata o in generale nel Peloponneso, tutti ti diranno che l’olio greco di Kalamata o di Creta è il migliore al mondo.
L’olio d’oliva puro viene invece estratto ad alta temperatura ed è meno nutriente e anche meno saporito. Di solito viene utilizzato per la frittura di alimenti, mentre l’olio extra-vergine è l’ideale a crudo sulle insalate, pesce, zuppe, verdure.
Esiste anche un olio d’oliva ‘verde’, chiamato Agourelaio, che è l’olio prodotto dalle olive verdi non ancora mature. E’ molto intenso, piuttosto piccante e fruttato e con un colore verde molto brillante. Davvero unico e adatto ai condimenti a crudo.
Le caratteristiche dell’olio d’oliva greco sono davvero uniche e lo avevano capito anche gli antichi che lo chiamavano ‘il liquido d’oro’. In passato era spesso usato anche come medicina.
In generale l’olio d’oliva è sempre stato al centro della vita greca e anche nella mitologia, ti ricordi con quale ‘arma’ la dea Atene sconfisse Poseidone nella conquista della città di Atene?
Nell’antichità le olive venivano usate sia come alimento che come combustibile poichè l’olio era anche usato per l’illuminazione, come medicina e nella cosmetica. Fin da allora i greci hanno intuito il potere commerciale dell’olio d’oliva che ha sempre avuto un’importanza nella vita quotidiana e anche nell’economia del paese.
L’olio d’oliva è alla base della dieta Mediterranea, considerata una delle più salutari al mondo. Molti studi sono stati fatti e hanno portato a capire le proprietà dell’olio d’oliva, tra le quali ridurre malattie cardiovascolari e cancerogene.
Il clima mite e il terreno rendono l’olio d’oliva greco davvero unico e con caratteristiche che altri oli d’oliva non hanno.
Il fatto che ci sia una così grande produzione di olio d’oliva in Grecia significa che ci sono anche molti piccoli produttori e che l’olio venga prodotto in modo molto naturale.

Gli amici di Matt

Iscriviti alla community di Greciare per ricevere periodicamente OFFERTE sulla Grecia,  le dritte da Matt Barrett e contenuti esclusivi!