Ouzo

La leggendaria bevanda Ouzo è a tutti da considerare un’opera d’arte. O uno stile di vita.
L’ouzo è probabilmente la bevanda greca più famosa e la madrina di questo drink è sicuramente l’isola di Lesbo, in particolare Mytilini.
Devi però sapere che se non ti piace la liquirizia, probabilmente l’ouzo non sarà il tuo drink preferito!
L’ouzo infatti è un distillato secco piuttosto forte (40-50 gradi!) ottenuto dal mosto dell’uva ed anice. Può essere bevuto allungato con l’acqua o liscio (per i più coraggiosi!). Se lo allunghi con acqua diventerà di un colore bianco e con il tempo affinerai la tecnica della tua personale quantità di acqua da versare. Un trucchetto, consigliato da Matt, è quello di continuare ad allungare l’ouzo con l’acqua mano mano che lo si beve, così da non urbiacarsi!

Il segreto per bere l’ouzo è non ubriacarsi è quello di accompagnarlo con un piatto di mezedes, piccoli snack (simili alle tapas spagnole): sono anche la perfetta scusa per sedere delle ore al tavolo, rilassarsi e innamorarsi della vita.
Nelle isole e anche nei villaggi remoti del continente, dove la vita ha un ritmo lento, l’ouzo si beve sia di giorno che di sera.
La domenica, dopo la messa, i cafenio si riempiono di allegria e tutti si siedono a gustare un bicchiere di ouzo accompagnato da qualcosa da mangiare, persino il prete!
Ma l’ouzo non è solo una tradizione dei villaggi o paesini, è una bevanda molto popolare anche in città dove troverai anche alcuni ristoranti chiamati ouzerie o mezedopolia, specializzati in ouzo e mezedes: il consiglio migliore è quello di ordinare una varietà di mezedes invece di scegliere un piatto particolare, soprattutto la prima volta, così potrai decidere qual’è la meze che ti piace di più per la prossima volta! Il cibo che si accompagna meglio è probabilmente il pesce, come il polpo o le sardine ma qualsiasi altra cosa, dal formaggio alle olive fino alle carne non ti deluderanno!

Il significato dell'ouzo per Matt Barrett

Quando sono a Lesbo passo molto tempo con i miei amici a tavola sorseggiando un ouzo. Ammetto che è il mio passatempo preferito e che quando torno in America considero ogni volta di unirmi agli Alcolisti Anonimi… E’ un drink che mi ricorda la Grecia e gli amici, una bevanda da consumare in compagnia. Le bottiglie che porto con me in aereo di solito le bevo a cena/pranzo con amici, e fanno di me un invitato d’eccellenza.
Gli amici di Matt

Iscriviti alla community di Greciare per ricevere periodicamente OFFERTE sulla Grecia,  le dritte da Matt Barrett e contenuti esclusivi!