Argolide

La regione dell’Argolide è uno dei luoghi più importanti del mondo per la storia e per le scoperte archeologiche. Qui infatti si trovano importantissimi siti archeologici, che ci hanno rivelato tutto lo splendore della civiltà micenea. Un viaggio nell’Argolide è un viaggio alla scoperta della vera Grecia, della sua storia, ma anche di alcune delle spiagge del paese ancora sconosciute al turismo di massa! Il tutto a due passi da Atene!

Argolide da non perdere

Cosa vedere nell'Argolide

Il Festival di Atene ed Epidauro è il festival internazionale di teatro, danza e musica più importante della Grecia, ed uno dei più rinomati d’Europa. Il festival è nato nel 1955 e si svolge ad Agosto. Gli spettacoli sono ospitati all’Odeon di Herodes Atticus di Atene, nei due teatri di Epidauro (il Teatro Antico di Epidauro e il Piccolo Teatro di Epidauro) e nel Teatro sul monte Licabetto, nei pressi di Atene. Questo è già un ottimo motivo per venire in zona!
La penisola dell’Argolide fu il centro della cultura greca, durante il periodo miceneo.
Micene è uno dei siti archeologici più importanti della Grecia. Napflio è una città sicuramente da visitare, partendo magari dalla possente fortezza della città, e continuando la visita ammirando i palazzi neoclassici. 
La città di Argo, la capitale della regione, è una città prevalentemente agricola, ma sappiamo bene quanto la mancanza di turisti sia di per sé un’attrazione! Argo è una buona base per visitare la regione, anche se la maggior parte dei visitatori invece preferiscono soggiornare a Nafplio o a Tolo, perché sono sul mare.
Come abbiamo detto l’area è ricchissima a livello archeologico. Una delle attrazioni principali della città di Argo è la Fortezza di Larissa. Una scalinata si arrampica dal centro della città fino alla parte posteriore della fortezza, che domina la collina. Cinque km di salita a zig zag! La struttura a livello architettonico testimonia il passaggio dei diversi occupanti che si sono susseguiti, e dei diversi stili che hanno portato: architettura bizantina, architettura franca, veneziana e turca. Il sito archeologico è tutt’ora in fase di scavo.  Imponenti le rovine romane di Argo, ben visibili soprattutto dalla strada Tripolis. Sono presenti pannelli esplicativi che aiutano il visitatore nella visita. La parte più impressionante è sicuramente quella del teatro: il teatro era stato progettato per ospitare più di 20000 persone. Molto belle anche le antiche terme romane, e l’agora.
Assolutamente da non perdere in una visita ad Argo è il Museo Archeologico, un grande edificio di tre piani al centro della città, contornato da un grande giardino. Nel giardino è presente un notevole mosaico, conosciuto come “il mosaico delle quattro stagioni“. Il museo ospita mosaici e sculture di epoca romana conservati in maniera eccellente, ed oggetti in bronzo provenienti da tombe micenee. Tra i reperti più affascinanti, le ceramiche neolitiche e micenee, un’armatura bronzea dell’VIII° secolo a.C., ed una splendida statuetta di una dea.
Il vicino Santuario di Apollo e Athena e la necropoli micenea sono anch’essi raggiungibili a piedi.
La città di Argo ha un mercato molto vivace allestito sulla via Tsokri, che si tiene il mercoledì e il sabato. Oltre a frutta e verdura e ai prodotti che troverete in ogni mercato, ci sono anche file e file di vestiti, oggetti d’antiquariato e articoli per la casa. Argo è anche la casa dell’eccellente birra Zeos, uno dei primi birrifici in Grecia, se non il primo.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett sull'Argolide

La regione dell’Argolide fu abitata anticamente dagli Ioni. Si susseguirono le popolazioni dei Pelasgi, e dei Pelopidi, la stirpe di Agamennone, re di Micene. Nel X secolo a.C., furono i Dori a raggiungere la regione.

Matt Barrett nell'Argolide

La nostra prossima fermata è stata la moderna città di Argos, la capitale regionale. Non è stata una fermata pianificata. Ci siamo persi facendo girare George per fare una bella foto dell’antica cittadella senza doverla scalare. Ma ci siamo trovati nel mezzo di un gigantesco mercato all’aperto pieno di contadini e zingari che vendevano verdura, vestiti, giocattoli, utensili da cucina e praticamente tutto ciò che avresti trovato a Wallmarts. Sono saltato fuori dalla macchina e sono corso in giro a scattare foto. Alcune persone hanno nascosto i loro volti, non volendo essere fotografate perché potrebbero essere state immigranti illegali o forse non gli piaceva come apparivano quel giorno. Ma alcune persone erano molto disponibili, in particolare un gruppo di zingare che vendevano banane nella piazza della città. Argos ha un museo e alcune cose archeologiche e alcuni buoni ristoranti anche se non è sulla strada turistica battuta. Ma hanno un grande micro-birrificio chiamato Zeos e nella zona chiamata Neos Keos c’è un fiume dove attraccano tutte le barche da pesca e se attraversi il ponte di metallo c’è un’ottima taverna di pesce lì.

Foto dell'Argolide

Come arrivare nell'Argolide

I porti principali sono Ermioni e Porto Heli, serviti dalle linee degli aliscafi della Hellenic Seaways.
La vicinanza ad Atene rende la regione facilmente raggiungibile dalla città. Un interessante servizio di autobus offre linee che collegano Atene alle città di Argo, Istmia e Napflio.

La mappa dell'Argolide

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.