Meteora

Uno dei posti più incredibili della Grecia, se non del mondo, è Meteora. Se hai visto le foto della Grecia o hai passato un po’ di tempo a guardare le brochure di viaggio, sei stato certamente colpito dall’immagine dei monasteri arroccati sulle enormi rocce, che sembrano fluttuare nel’aria. Le rocce stesse sono impressionanti, e sorgono dalle pianure della Tessaglia a poche miglia a nord-ovest di Kalambaka. In effetti, i produttori di James Bond le hanno trovate così speciali che hanno voluto girare qui il film “Solo per i tuoi occhi”. Oggi le pareti rocciose sono meta di scalatori professionisti e dilettanti lla ricerca di emozioni forti, un po’ come Paros è per i surfisti, Meteora è per gli scalatori. 

Meteora da non perdere

  • La grotta di Theopetra
  • Il Monastero di Agia Triada

Cosa vedere a Meteora

Il Monastero di Agia Triada o Santa Trinità fu fondata dal monaco Dometio nel XV secolo e fu il monastero utilizzato per il film di James Bond ‘Solo per i tuoi occhi’. È decorato con pitture murali del 18 ° secolo dai fratelli Antonios e Nikolaos. Per arrivare al monastero si sale per 140 gradini scavati nella roccia, oltre la chiesa di San Giovanni Battista con i suoi dipinti murali del 1682. Il monastero è aperto dalle 9:00 alle 13:00 tutti i giorni tranne il giovedì.
Il Monastero di Varlaam fu fondato nel 1517 da Teofane e Nektarios Apsaradas di Ioanina, anche se il primo a stabilire un monastero qui era un anacoreta ascetico chiamato Varlaam. Il monastero ospita un’importante collezione di reliquie, croci in legno finemente intagliate, icone, epitaffi ricamati e molti altri tesori eclatanti. Contiene anche affreschi del noto iconografo bizantino bizantino Frangos Katelanos. Il monastero è aperto dalle 9:00 alle 13:00 e poi dalle 15:30 alle 18:00. È chiuso il venerdì.
Il Monastero di Agios Nikolaos Anapafsas fu costruito nel XVI secolo da Dionysious, il metropolita di Larissa e intitolato a un vecchio patrono. Il Katholikon è decorato con pitture murali dal celebre iconografo di Teofania Bathas-Strelitzas. Questo monastero è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
Il Monastero Roussanou fu fondato nel 1545 da Joasaph e Maximos, due fratelli dell’Epiro che lo costruirono sulle rovine di una chiesa ancora più antica. Nel 1988 il monastero fu convertito in un convento. Per arrivare a questo monastero si attraversa un piccolo ponte da un altro picco. La chiesa contiene straordinari dipinti murali, iconografie in legno, icone di pannelli e stand di icone. Il monastero è aperto dalle 9:00 alle 13:00 e poi dalle 15:30 alle 18:00. È chiuso il mercoledì.
Megalo Meteoro o Metamorphisis, la prima chiesa della Trasfigurazione è la più conosciuta dei monasteri ed è costruita sulla roccia più alta. Fondata da Athanasios la Meteorite, una delle figure più note del monachesimo ortodosso, i lavori furono iniziati prima del 1382 e successivamente completati dal monaco Joasaph. Poiché l’imperatore serbo Symeon Uros diede al monastero tutte le sue ricchezze e divenne un monaco divenne il più ricco e il più potente di tutti i monasteri e contiene alcuni dei più bei dipinti murali e post artistici murali bizantini che si possono trovare in Grecia così come una collezione di musei nel refettorio. Il katholikon ha una cupola a dodici lati alta 24 metri con una sorprendente serie di affreschi di Teofane che descrivono la persecuzione dei cristiani da parte dei romani in un dettaglio piuttosto macabro. Il monastero è aperto dalle 9 alle 1 e dalle 3 alle 6. È chiuso il martedì e il mercoledì.

Dove mangiare a Meteora

Ci sono ottimi ristoranti a Kalambaki e Kastraki, anche se la maggior parte di loro sono di tipo turistico. 
Per chi ama la carne, due buone opzioni sono O Houtos, sulla strada per Kalambaki e O Panellinion nella piazza del Municipio. A Kastraki provate Paradisos, una psistaria (griglieria) oppure Bakalarakia specializzato in bakaliaro (baccalà). Ma il posto migliore dove mangiare è Neromylos, ai margini del villaggio di Dhiava. È un ristorante griglieria combinato con grandi vasche di trote allevate nell’ex mulino ad acqua da cui prende il nome il ristorante. Il pesce e tutta la carne, che include kontosouvli (maiale allo spiedo), agnello arrosto, maiale intero arrosto, kokoretsi (interiora di agnello avvolte nell’intestino e arrosto allo spiedo), souvlakia e le loro verdure provengono dalla loro fattoria o dalla zona agricola circostante. Delizioso  il loro vino rosso e bianco, o anche lo tsipuro per il dopo cena. Frequentatissimo dai locali.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Meteora

L’area di Meteora fu originariamente colonizzata da eremiti che vivevano nelle grotte durante l’XI secolo. Ma mentre i tempi diventavano più insicuri durante un’epoca di occupazione turca, brigantaggio e illegalità, gli eremiti cercavano rifugio sempre più in alto finché non arrivarono sulle cime inaccessibili, dove iniziarono a costruire i primi monasteri, quando ancora non c’erano strade e scalini ma venivano utilizzati i cesti. Questo è stato anche il modo in cui i monasteri sono stati raggiunti fino agli anni ’20. Esistono ancora esempi di questi cesti che vengono utilizzati per trasportare le provviste. Ai tempi in cui questi cestini erano l’unico modo per arrivare ai monasteri, un pellegrino nervoso chiedeva al suo ospite monaco se sostituiva mai la corda. “Certo che lo facciamo”, ha risposto, “ogni volta che si rompe”, per mettere il ragazzo a suo agio. Ma ora non devi preoccuparti di rompere le corde poiché i monasteri sono tutti collegati da una serie di percorsi che se inizi abbastanza presto puoi vederli tutti in un giorno. Sono anche collegati da strade quindi se vieni in auto e non hai tutto il giorno per girovagare puoi anche avvicinarti abbastanza e poi continuare a piedi.
Durante l’occupazione turca furono i monasteri a mantenere viva la cultura e le tradizioni elleniche e non furono solo centri religiosi ma anche accademici e artistici. Si ritiene che se non fosse stato per i monasteri, la cultura ellenica sarebbe scomparsa e la Grecia moderna sarebbe stata un riflesso dell’impero ottomano con poca conoscenza delle sue radici e della sua storia. I monasteri attirarono non solo i profondamente religiosi, ma anche i filosofi, i poeti, i pittori e i profondi pensatori della Grecia. Oggi solo sei dei monasteri sono attivi.

Foto di Meteora

Come arrivare a Meteora

Se non ami guidare o avventurarti per le strade greche, con i suoi autisti indisciplinati, puoi raggiungere Meteora prendendo il treno da Atene a Volos e collegandoti con il treno stretto che termina a Kalambaka. C’è anche un treno da e per Salonicco. Ci sono 2 treni espressi da Kalambaka ad Atene e ritorno. Si può arrivare in autobus da Atene a Trikala e poi a Kalambaka.
Ma qualunque sia il modo in cui scegli di vedere questa zona della Grecia profondamente bella, ricorda che a luglio e ad agosto questo posto non solo è affollato, ma può diventare caldo. La soluzione migliore è vederla in bassa stagione.

La mappa di Meteora

La Mappa di Meteora

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.