Arcadia
Arcadia


Arcadia, la terra ideale, dove uomini e natura vivono in perfetta armonia
Prenota Arcadia su Booking.com

Arcadia è una terra montuosa ricca di fiumi, ruscelli, profonde gole che scorrono lungo la terra. Il paesaggio è arricchito dalla presenza di numerose chiese, monasteri bizantini, castelli medievali, villaggi tradizionali e città antiche. Grazie ai suoi lunghi inverni miti, Arcadia è adatta anche per sciare in inverno, oltre che per fare escursioni tutto l’anno, alla scoperta di questa misteriosa terra. Ma anche il mare qui non scherza, con acque pulite e bellissime spiagge. E per coloro che sono fan del libro Holy Blood-Holy Grail, è qui che è arrivato il Graal quando ha lasciato la Terra Santa. L’Arcadia è un’area visitata solo da pochi turisti determinati che vengono premiati da una delle più belle coste della Grecia. 

Maggiori informazioni su Arcadia

La capitale, Tripoli è un centro agricolo e commerciale fatto di case in stile neoclassico, ed un interessante museo archeologico. Ma la vera bellezza di Arcadia si trova nei villaggi circostanti come Karitena, chiamata la Toledo della Grecia con le sue strade strette, case di pietra ed il castello franco. Nelle vicinanze si trova l’antico ponte franco sul fiume Loussios, la sua gola e l’antico sito di Gortys che può essere raggiunto a piedi o in jeep. Il villaggio di Clitoria ha forse quella che è la vite più antica e più grande del mondo. Alcuni dei migliori vini e i migliori cuochi provengono da Arcadia.

Arcadia da non perdere

• Il villaggio di Kosmas

Cosa vedere a Arcadia

Le città principali della regione di Arcadia sono Tegea e Mantinea. Tegea era nota in età classica per il santuario di Atena Alea, dal nome del mitico re della città Aleo. Nel tempio, secondo la leggenda, si conservano i resti del cinghiale calidonio, la terribile bestia uccisa da Meleagro, e una famosa statua d’oro e avorio della dea, che più tardi Augusto portò a Roma. Distrutto da un incendio nel 395 a.C. , il santuario fu ricostruito intorno al 390 a.C. in forme ancora più magnifiche da Scopa, che lo decorò con le sue sculture.

La seconda città simbolo dell’Arcadia é Mantinea. Situata a 13km da Tripoli, fu fondata nel V secolo a.C. e conserva resti dell’impressionante cinta muraria difensiva, dell’agorà, del teatro e di altri edifici pubblici. Mantineia ebbe un ruolo strategico rilevante nel contesto del Peloponneso, e, infatti, fu teatro di due celebri battaglie.

Visita il piccolo villaggio di Kosmas con il suo clima estivo fresco e la bellissima platea intorno alla grande chiesa e la fontana del leone. La zona è famosa per le sue castagne in autunno e per gli ottimi ristoranti di carne, che attirano gente che percorre anche grandi distanze pur di mangiare le loro prelibatezze.  

Continua a leggere

La città di Leonidion si trova alla fine di una lunga gola, dove finalmente si incontra il mare, e ha una delle più belle spiagge del Peloponneso. Leonidion è conosciuta per le sue melanzane uniche che vengono coltivate nelle fattorie della pianura tra la città e il mare. Sono quelle di colore viola chiaro con strisce bianche che chiamano tsakones e che vengono festeggiate ogni anno ad agosto, dopo il 15,  attirando persone da tutta la Grecia e anche da altri paesi. Parte del festival è una competizione tra chef per il miglior piatto di melanzane. L’UE ha persino designato Leonidio come la capitale europea delle melanzane Tsakonika. Se vuoi stare sul mare, questo è il posto migliore per te in Arcadia. La spiaggia di Leonideon si chiama Plaka.
Il viaggio a Leonideion da Kosmas è uno dei più spettacolari in Grecia, passando anche per il Monastero di Panagia Elona, costruito in un’enorme grotta sulla parete rocciosa della gola del fiume Dafnon, che rivaleggia con i monasteri di Meteora. L’origine del monastero risale al XIV secolo quando i pastori videro una strana luce proveniente da un’area quasi inaccessibile sulla roccia. Quando la popolazione locale salì, scoprirono una candela che illuminava un’icona della Vergine Maria e il Bambino Gesù. Una piccola chiesa fu costruita sul posto. Il monastero fu bruciato e saccheggiato e i monaci massacrarono dopo la fallita rivoluzione del 1770. L’attuale chiesa fu costruita nel 1809 e il monastero è ora un po ‘un convento. Assicurati di visitare con le signore di Leonideon che hanno aperto un negozio nel parcheggio dove vendono prodotti tradizionali, incluso il miglior miele che tu abbia mai assaggiato.
Il villaggio di Langada è un posto interessante da visitare per un paio di motivi. Si tratta di un villaggio di montagna immerso in una pineta a una quota piuttosto elevata e ha alcune viste sorprendenti. Ci sono alcuni caffè e taverne e quello che viene chiamato il Trofimo Katastima proprio accanto a un’eccellente caffetteria che fa un ottimo caffè espresso. La Katastima Trofimon è gestita da una donna adorabile di nome Kanella Mouroutsou (suo fratello possiede il coffeeshop della porta accanto). Il negozio offre prodotti naturali e tradizionali, tra cui pasta fatta in casa, miele, olio d’oliva, erbe di montagna, saponi, formaggi, vinacce, conserve di frutta, cereali, frutta secca, pomodori essiccati al sole e molti altri prodotti. Langada è sulla strada che collega Olympia a Tripolis, quindi se ci passi è un bel posto dove fermarsi e fare una pausa. Anche sulla strada fuori città c’è un piccolo negozio di proprietà di un vecchietto di nome Athanasios Grigoropoulos che fa bastoni e canne intagliati a mano di una varietà ampia e interessante tra cui alcuni fatti di corna di capra. Athanasios è un ragazzo attraente e interessante che ha montagne di lettere e carte che riceve dai sostenitori che si sono fermati nel suo negozio. Il negozio si trova in una posizione precaria vicino a una curva della strada quindi fate attenzione durante l’attraversamento e lo shopping. Non sono sicuro esattamente dove sia perché l’unica ragione per cui eravamo lì era perché eravamo totalmente persi.
Una tip: sull’autostrada tra Sparta e Tripolis fermatevi primo è il caseificio a pochi chilometri sulla destra prima di raggiungere Tripolis proveniente da Sparta.

Dove Mangiare a Arcadia

Tutte le specialità tipiche del Peloponneso, dalle paidakia alla griglia (costolette di agnello), hirino brizoles (braciole di maiale), mouschari (bistecca), sikotaria (fegato) e altri piatti a base di carne e tutti i formaggi. 

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett sull’Arcadia

L’Arcadia è una regione storica del Peloponneso centrale. La sua fama di terra idilliaca l’ha resa nota in tutto il mondo, soprattutto grazie alla letteratura: Virgilio la cantò nella sua poesia bucolica, per poi essere ripresa nel Rinascimento e poi ancora nel 1600 fino ai giorni più contemporanei.
Storia ed Info su Arcadia

Dove Dormire in Arcadia

Hotel, appartamenti, ville, camere e alloggi su misura per te in Arcadia

Foto dell’Arcadia

Come Arrivare ad Arcadia

Tripoli è il punto di partenza degli autobus per Stemnitsa (uno al giorno dal lunedì al venerdì), Dimitsana (uno al giorno) e Andritsena (uno al giorno).
Questo ufficio gestisce anche autobus per Atene (via Corinth Isthmus, fino a 14 al giorno), Olympia (uno al giorno), Pyrgos (uno al giorno), Napflio (due al giorno) e Patra (uno a due al giorno).
Alla stessa fermata anche le partenze per Sparta e Kalamata (due giornalieri nei giorni feriali).

Maggiori informazioni

La Mappa dell’Arcadia

Recensioni sull’Arcadia