Olimpia

La maggior parte delle persone viene a Olimpia per una ragione: visitare il sito storicamente più importante e impressionante dell’antica Olimpia, luogo di nascita dei giochi olimpici.
L’antica Olimpia sorge ai piedi di una splendida e verde collina, e le sue rovine sono sparse tra meravigliosi pini ed alberi, vicino al fiume Alfios. 

Olimpia da non perdere

  • Il Tempio di Zeus
  • Museo Storico dei Giochi Olimpici

Cosa vedere a Olimpia

Olimpia è una delle destinazioni più popolari per i turisti in Grecia. Anche le navi da crociera attraccano al vicino porto di Katakolon e mettono le persone sugli autobus per visitare il sito. Il villaggio di Olimpia è di per sé una collezione di negozi turistici, caffè, ristoranti e un Museo Storico dei Giochi Olimpici
La città di Olimpia ha un ottimo ufficio turistico a Praxitelous Kondyli, dove puoi cambiare denaro, ottenere mappe e orari per autobus, treni e traghetti. Ci sono tre campeggi a Olimpia e molti hotel. Prenotare in anticipo è consigliato a causa della popolarità delle città, in particolare nei posti di categoria superiore che vengono riempiti dai gruppi di turisti. 

L’Antica Olimpia, sulle rive del fiume Alfios, è un sito archeologico ricco di resti di antichi edifici e storia. I giochi iniziarono ufficialmente nel 776 a.C. e si tenevano ogni 4 anni, anche se ci sono prove che in realtà sono iniziati molto prima. Durante i giochi è stata dichiarata una tregua in tutte le guerre o conflitti e gli atleti hanno gareggiato sul campo di gioco piuttosto che sul campo di battaglia. Furono infine chiusi nel 393 d.C. da Teodocio I, ma rianimarono di nuovo nel 1896 dallo storico ed educatore francese Pierre de Coubertin. Hanno continuato fino ad oggi e molti greci ritengono che i giochi dovrebbero essere restituiti al loro antico sito per eliminare la corruzione e la competizione che si svolgono mentre ogni città cerca di ospitarlo. Il villaggio di Olimpia è fortemente influenzato dal turismo e una chiara indicazione di cosa sarebbe successo all’area nell’improbabile evento in cui hanno avessero mai spostato le Olimpiadi qui in modo permanente. Ma se non sei troppo purista e non ti dispiace essere in una città in cui è rappresentata ogni nazionalità e le insalate greche e la moussaka sono ovunque, vedrai che Olympia ha un fascino, tanto più in bassa stagione rispetto a luglio-agosto, ovviamente.
Per quanto riguarda il sito archeologico di Olimpia stesso, nessuno ne rimarrà stupito o meravigliato. Ci sono pochi edifici in piedi e il posto è stato abbastanza distrutto negli ultimi duemila anni. Ma è in una splendida cornice e c’è qualcosa di magico nel camminare tra le rovine di un’antica civiltà tra alti alberi ombrosi e rendersi conto che questo fenomeno che abbiamo commercializzato e trasformato in una delle più grandi imprese del mondo per fare soldi è iniziato qui. Oltre all’assenza di pubblicità, la cosa più impressionante di Olimpia sono le enormi colonne sparse per il tempio di Zeus. 

Antica Olimpia

L’Antica Olimpia, sulle rive del fiume Alfios, è un sito archeologico ricco di resti di antichi edifici e storia. I giochi iniziarono ufficialmente nel 776 a.C. e si tenevano ogni 4 anni. Durante i giochi è stata dichiarata una tregua in tutte le guerre o conflitti e gli atleti hanno gareggiato sul campo di gioco piuttosto che sul campo di battaglia. Furono infine chiusi nel 393 d.C. da Teodocio I, ma si rianimarono di nuovo nel 1896 grazie allo storico ed educatore francese Pierre de Coubertin.  Il villaggio di Olimpia è fortemente influenzato dal turismo e una chiara indicazione di cosa sarebbe successo all’area nell’improbabile evento in cui hanno avessero mai spostato le Olimpiadi qui in modo permanente. 
Il sito archeologico si trova in una splendida cornice e c’è qualcosa di magico nel camminare tra le rovine di un’antica civiltà tra alti alberi ombrosi e rendersi conto che questo fenomeno che abbiamo commercializzato e trasformato in una delle più grandi imprese del mondo per fare soldi è iniziato qui. Oltre all’assenza di pubblicità, la cosa più impressionante di Olimpia sono le enormi colonne sparse per il tempio di Zeus. 

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Olimpia

Le Olimpiadi originali iniziarono come un piccolo festival regionale nell’undicesimo secolo, dedicato al dio Zeus. Ma le origini della città stessa arrivano dai micenei che adoravano la dea Rea, sorella di Crono e padre di Zeus. Se conosci la mitologia, potresti ricordare che a Crono fu detto che sarebbe stato detronizzato dai suoi stessi figli e che divorò cinque dei figli che Rhea aveva dato alla luce. Quando Zeus nacque, diede una pietra a Crono e lo mangiò. Zeus sopravvisse e in seguito mandò suo padre negli inferi e Zeus divenne il migliore dio e fondatore dei giochi olimpici. I primi giochi olimpici si tennero nel 776 aC e raggiunsero il loro apogeo nel 576 aC. Il festival era aperto solo agli uomini nati in Grecia, ma in seguito i romani furono autorizzati a competere molto probabilmente perché a quel tempo dirigevano il mondo greco. Gli schiavi e le donne non potevano nemmeno essere spettatori e le donne catturate furtivamente venivano gettate da una scogliera. Gli eventi comprendevano gare podistiche, wrestling, lancio del disco, giavellotto, salto in lungo, corse di cavalli e di carri e un tipo di boxe chiamato pancratium. Non c’erano solo eventi accademici, ma anche letture di poesie e di storia, oltre a transazioni commerciali e trattati tra i leader delle città-stato. I giochi furono banditi nel 426 dall’imperatore Teodosio II perché erano pagani e i templi furono distrutti. Le Olimpiadi furono ufficialmente rianimate nel 1896 ad Atene, ma in realtà i giochi erano iniziati con meno fanfara anche prima. I primi giochi olimpici internazionali moderni svoltisi ad Atene a Platia Kotzia, poi chiamati Ludouvikou o Ludvig Square, nel 1859, furono sponsorizzati da Evangelis Zappas.

Foto di Olimpia

Come arrivare a Olimpia

Olimpia è facilmente raggiungibile in auto da Atene. Oppure si può prendere un autobus di linea (KTEL) dalla stazione Kifissia di Atene, tempo di percorrenza almeno 5 ore. In alternativa è possibile raggiungere Olimpia cambiando l’autobus (più frequente) per Pyrgos.

La mappa di Olimpia

La Mappa di Olimpia

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.