Grecia fuori stagione

Scopri la Grecia più intima insieme a Matt Barrett. L'isola di Kea ed i suoi sentieri

A volte ricevo e-mail da persone in preda al panico perché hanno appena prenotato i biglietti per la Grecia per novembre ed hanno letto da qualche parte che sulle isole greche durante la bassa stagione è tutto chiuso. Si immaginano al freddo pungente osservando il traghetto che salpa dal molo e che non tornerà per almeno una settimana ed un panorama desolato di hotel e ristoranti sprangati.

Lasciatemi subito dissipare il mito delle isole greche chiuse durante la bassa stagione. Non lo sono. La gente vive su queste isole e la vita va avanti tutto l’anno. Molte località sono sicuramente tranquille e la maggior parte dei grandi resort sono chiusi perché non ha economicamente senso mantenere un hotel di 300 camere aperto per la ventina di turisti che potrebbero presentarsi. Ma ci sono assolutamente alberghi, taverne e ristoranti aperti su ogni isola. Inoltre, dato che i ristoranti aperti sono quelli dove mangia la gente del posto e non quelli turistici è molto più probabile trovarvi ottimo cibo.

Cosa fare in Grecia in bassa stagione

  • Trekking sull’isola di Kea
  • Le Saroniche, Argolis e Peloponneso
  • Sulle isole in inverno
  • Atene in inverno

Trekking a Kea

Ma prima di mettere pinne, fucile ed occhiali in valigia e comprare un biglietto low cost per Atene, devi sapere che, anche se il tempo sarà generalmente caldo e piacevole, nei mesi tra dicembre a marzo la Grecia può essere fredda e piovosa. Questi sono comunque i mesi sono migliori per escursioni ed esplorazioni, più che per sdraiarsi sulla spiaggia a prendere la tintarella. Non voglio dire che non uscirà una giornata di sole da mare, ma non puoi neanche contare sul fatto che sia soleggiato e caldo ogni giorno della tua vacanza in pieno gennaio a meno che tu non sia una di quelle persone speciali che attirano il bel tempo ovunque tu vada. Per le persone che vogliono visitare le isole greche in inverno suggerisco vivamente l’isola di Kea che ha un fantastico sistema di sentieri per trekking, molti dei quali antichi, che collegano il porto e la capitale alle spiagge, ai siti archeologici, alle fontane alimentate da sorgenti ed alle antiche città dell’isola, attraversando alcuni tra i terreni più belli ed i panorami più spettacolari della Grecia. Questi percorsi sono contrassegnati da numeri, quindi tutto ciò che devi fare è scegliere un numero e seguirlo. Kea da la sensazione di un’isola fuori mano e tradizionale rispetto al fatto che può essere raggiunta dal centro di Atene in appena due ore con 45 minuti di auto fino al porto di Lavrion e 55 minuti di traghetto. Kea è molto popolata d’inverno, quindi negozi, caffè e ristoranti sono aperti. Ci sono un certo numero di alberghi aperti tutto l’anno tra cui Red Tractor Farms Guesthouse, una fattoria che si trova proprio al porto di Korissia ed offre escursioni e attività per i suoi ospiti. Per coloro che trascorrono alcuni giorni a Kea una macchina non è essenziale, ma è molto utile per esplorare l’isola. Ci sono dei taxi che vanno avanti e indietro tra il porto e la capitale Ioulida e puoi organizzarti per farti venire a prendere alla fine della tua passeggiata a piedi. Il Piatsa è un piccolo ristorante accogliente a Ioulida, aperto tutto l’anno, un bel posto per riscaldarsi e trascorrere qualche ora bevendo tsipuro e mangiando cucina greca casalinga. Kalofagadon è aperto nei fine settimana e serve alcuni dei migliori paidaikia e provatina in Grecia. Ci sono molti bei caffè, taverne di pesce e psistari al porto dove mangiare un boccone mentre si aspetta il traghetto di ritorno.

Le Isole Saroniche, la penisola di Argolis ed il Peloponneso

Le Isole Saroniche di Hydra, Spetses, Poros e Aegina, che sono molto vicine alla terraferma ed ad Atene, sono assolutamente accessibili in inverno, con il vantaggio di avere molti meno turisti e sono più affascinanti di quanto non lo siano d’estate. Inoltre, hanno collegamenti giornalieri con i traghetti cosa che non succede per le Cicladi durante la bassa stagione. Si può anche attraversare la penisola di Argolis con un auto a noleggio, prendere un autobus o un taxi e visitare posti come Nafplio, Corinto, Micene, Epidauro e i siti archeologici del Peloponneso che è una zona piacevole per trascorrere una vacanza invernale. I viaggiatori esperti che visitano la Grecia ogni anno si accontentano di esplorare la terraferma in bassa stagione come antidoto alle estati sulle isole che sono tutto un mangiare, bere e di prendere il sole.

Le isole in inverno

Le isole come Santorini sono visitate tutto l’anno così come Mykonos, Sifnos, Paros, Naxos, Creta, Rodi, Syros Lesbo e di fatto ogni isola che può essere raggiunta in traghetto o con voli quotidiani. Molti degli stranieri che vivono a Mykonos, Skiathos, Rodi e Hydra affittano le loro case in estate e tornano a settembre e vi restano fino a maggio e molti di loro vi diranno che i mesi invernali sono i migliori per godersi le isole greche. Se sei un artista, un poeta o una persona che può vivere dei propri pensieri, un’isola greca in inverno può essere un paradiso. L’isola di Syros, che non dipende dal turismo, ha una ricca atmosfera in inverno poiché la città di Ermoupoli è la capitale delle Cicladi e le persone vengono qui per motivi di affari. Le isole con città di media dimensione come Rodi, Lesbo e Creta sono funzionanti come qualsiasi altra città europea. La vita cambia un pò, le persone passano più tempo in casa, ma i ristoranti, i caffè, i bar e i club sono aperti e nelle calde giornate di sole le persone siedono fuori a mangiare e bere, almeno durante il giorno.

Muoversi tra isole che non sono sulla stessa linea di navigazione può essere impegnativo in bassa stagione. I viaggiatori indipendenti che hanno prenotato hotel a Creta e Santorini da novembre a marzo rimarranno delusi nello scoprire che c’è una sola nave a settimana tra le due isole e non il giorno in cui ne avevano bisogno. Lo stesso vale per Santorini e Mykonos. Quindi il mio consiglio per chi vuole visitare le isole in inverno è scegliere un’isola soltanto. E se possibile, aspettare di arrivare ad Atene prima di prenotare un hotel ed il traghetto, in modo da sapere come sarà il tempo. Un’opzione è quella di chiedere all’agenzia di prenotare il tuo hotel ad Atene per l’inizio e la fine del tuo viaggio e prenotare la parte dell’isola quando sei ad Atene o abbastanza vicino per sapere come sarà il tempo. Alberghi e traghetti non saranno affollati quindi una prenotazione last minute non è un problema.

Atene in inverno

A mio parere, Atene è un posto perfetto dove passare del tempo in inverno. Forse il migliore al mondo se non sei un ateniese e stai in un hotel ben riscaldato. Quando la gente mi chiede che cosa fare in Grecia da dicembre a marzo, dico loro di fare base ad Atene e sperimentare la vita notturna della città. Atene prende vita a partire da settembre e rimane così fino all’estate, con caffè pieni di gente, ristoranti che sostengono un esercito di musicisti dal vivo e una vita da club che rivaleggia qualsiasi altra città europea. Trascorri le giornate a passeggiare, esplorare e vedere i siti archeologici, i musei della città ed a fare escursioni con pernottamento in luoghi come Delphi, Nafplio, Kalavrita, Meteora, le terme di Edipsos con George The Famous Taxi Driver o con un noleggio auto e, naturalmente, le vicine isole di Egina, Poros e Hydra, La crociera di un giorno nelle Isole Saroniche è disponibile 364 giorni all’anno!

Non dimenticare che fare shopping ad Atene è come New York o Parigi, eccetto che tutto è a pochi passi dal tuo hotel e durante i saldi di gennaio e febbraio troverai prezzi davvero imbattibili. Con i prezzi così economici di questi tempi a causa della crisi potresti venire ad Atene e rifarti il guardaroba per tutto l’anno. Se ami fare shopping amerai Atene in inverno, dove anche nel bel mezzo di una depressione finanziaria la gente non smette mai di comprare. E se viaggi con bambini stanchi di fare shopping, vedere musei e siti archeologici puoi portarli sul tetto del Ledra Marriott Hotel per pattinare sul ghiaccio con vista sull’acropoli.

E ‘anche durante la bassa stagione che si può godere la natura al suo meglio facendo scalate in montagna, rafting sulle rapide, kayak, equitazione, mountain bike e trekking attraverso le colline e le gole del Peloponneso e della Grecia settentrionale  in alcuni dei luoghi più belli e mozzafiato del pianeta. Attraversando la Grecia in primavera vedrai una quantità di fiori selvatici ed uccelli che non sapevi neanche che esistessero.