Milos
Lontana dalla folla, la vera Grecia. Milos è l'isola vulcanica con alcune delle spiagge più belle delle Cicladi
Prenota Milos su Booking.com

Come Santorini, Milos è un’isola vulcanica con spettacolari formazioni rocciose, sorgenti termali e panorami mozzafiato.
Biciclette o auto utili, se non essenziali per spostarsi ed andare ad esplorare l’isola, anche se molti vengono e si parcheggiano letteralmente sulla spiaggia, felicissimi di rimanere lì, fingendo che intorno non ci csia nient’altro! Milos, infatti, è una bellissima isola con fantastiche spiagge come Paliochori, Hivadolimni e la piccola insenatura di Sarakiniko, uno dei luoghi più interessanti del mondo per nuotare.

Maggiori informazioni su Milos

I traghetti giornalieri da e per il Pireo collegano l’isola a Sifnos, Serifos e Kythnos. Il viaggio dal porto di Atene dura sette ore. Ci sono anche 2 o 3 traghetti a settimana per Creta e, durante l’estate, traghetti giornalieri per Folegandros, Sikinos, Ios e Santorini. Il viaggio con le alte velocità giornaliere in estate durano circa 3 ore. Isola perfetta in combinazione con Sifnos o Santorini.

L’isola greca di Milos, nell’arcipelago delle Cicladi occidentali, si presenta come una sorpresa per il viaggiatore abbastanza avventuroso da fare una deviazione da Santorini, Mykonos e le altre isole più famose. Milos, come Santorini, è un’isola che non è solo ricca di spettacolari viste al tramonto, ma anche di tutte le cose ricercate dai viaggiatori che vengono in Grecia: spiagge bellissime, panorami spettacolari, una ricca storia, villaggi bianchi, cibo eccellente e persone di grande cuore. In combinazione con Sifnos, ad un’ora di distanza, Milos è una destinazione perfetta per coloro che vogliono sperimentare la vera Grecia in tutta la sua bellezza, senza la folla che si trova nelle isole più famose della Grecia e ad un prezzo più basso.
Qual è l’isola greca più spesso citata tra le meno visitate dai viaggiatori? La risposta è Milos! La ragione per cui viene menzionata così spesso è per la sua ricca storia e, naturalmente, perché è qui che è stata trovata la famosa Venere di Milo, che ora è un pezzo forte al Louvre di Parigi. La ragione per cui non è visitata di più è perché i turisti a volte non riescono a vedere oltre: Milos ha, infatti, il paesaggio più straordinario di qualsiasi isola delle Cicladi a causa del suo passato vulcanico. Ci sono incredibili formazioni rocciose, sorgenti termali e ben settantacinque spiagge, alcune delle quali rivaleggiano tra le migliori in tutta la Grecia. Oggi Milos è una combinazione di zone industriali e turistiche. I vasti giacimenti minerari continuano ad essere la ricchezza di Milos, mentre il turismo è ancora poco sviluppato, per le immense possibilità che avrebbe.

Milos da non perdere

• Il Festival di Milos

• Le rocce di Kleftiko

• La spiaggia di Lagkada

 

• Le sorgenti termali di Ta Loutra tou Lakkou

• Le catacombe di Tripiti

• L’isola di Kimilos

Cosa vedere a Milos

Milos è una bellissima isola con fantastiche spiagge come Paliochori, Hivadolimni e la piccola insenatura di Sarakiniko, uno dei luoghi più interessanti del mondo per nuotare.
Il villaggio principale di Milos, Plaka, è formato da case bianche cubiche, il cui stile contraddistingue l’architettura delle isole Cicladi.. L’isola è ricca di musei e siti archeologici tra cui catacombe cristiane, un anfiteatro romano, castelli veneziani. Gli amanti della storia dell’arte ricorderanno che la famosa Venere di Milo è stata trovata qui. Il villaggio di Pollonia ha numerosi ristoranti e, da qua, si può prendere una barca per l‘isola di Kimilos.

Continua a leggere

La città di Plaka, che è la vera capitale dell’isola, sorge su una collina a picco sul mare a soli 5 chilometri da Adamas. Plaka ha molto da vedere: le tipiche case bianche, un castello sull’antica acropoli, il museo di arte popolare, il museo di archeologia e un teatro antico ben conservato che, ogni estate nel mese di Luglio, ospita il Festival di Milos. In questo periodo l’isola è visitata da artisti greci e internazionali, le cui esibizioni in un contesto così spettacolare non sono facili da dimenticare. Nel vicino villaggio di Tripiti da non perdere assolutamente le catacombe cristiane, considerate una delle scoperte più importanti dei primi anni del cristianesimo (le catacombe sono aperte dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 6:30 e domenica dalle 8:30 alle 3:00). Nelle vicinanze delle catacombe si trova il terreno nel quale fu ritrovata la famosa statua di Afrodite, meglio conosciuta come la Venere di Milo. La statua, del IV° secolo, fu trovata nel 1820 dal contadino George Kontrotas. Una copia di essa è visibile presso il Museo Archeologico, insieme ai manufatti neolitici, e dell’epoca micenea, minoica ed ellenistica, conservati all’interno del museo.
Al Plakiaki Gonia puoi gustare la tradizionale cucina di Milos e firmare la petizione per far tornare la Venere di Milo sull’isola! E non lasciare Plaka senza visitare il Milos Sand Museum, dove puoi vedere la sabbia proveniente da tutto il mondo!

Il porto di Adamas si trova in un’ampia baia ed è considerato il porto naturale più sicuro dell’Egeo. I tedeschi lo usarono durante la seconda guerra mondiale. Era così importante per loro che non fu liberato fino alla fine della guerra, lo stesso giorno di Berlino! Una volta entrati nella baia si passa a sinistra il villaggio di Klima, famosa per le sue case, che sorgono letteralmente sul mare con porte dipinte con colori vivaci.
Adamas è per certi versi simile a Ermouplis a Syros o alla città di Naxos, ma più piccola. Non ti impressionerà per la sua bellezza, anche se è veramente pittoresca ed è una vera immagine della vita dell’isola greca. Il lungomare è  fiancheggiato da caffè, ristoranti, bancomat e negozi ed ha un museo minerario, e durante l’estate è molto frequetato. Inoltre vengono organizzate gite in barca intorno all’isola che fanno tappa in alcune delle spiagge e delle baie più spettacolari della Grecia. Prenotare in anticipo non è una cattiva idea. Ci sono un certo numero di buoni ristoranti, soprattutto perchè non sono turistici ma si rivolgono principalmente alla clientela greca. Adamas ha una farmacia, molti caffè e ristoranti, supermercati, negozi di souvenir, biglietterie per i traghetti, diverse eccellenti panetterie tradizionali e due interessanti negozi che vendono cibo tradizionale dell’isola: uno di fronte all’hotel Portiani e l’altro sulla strada principale che lascia il porto in direzione di Plaka. Il secondo si chiama Paradosiaka Edesmata ed è gestito da Panaiotis Vichos che è una specie di celebrità del cibo tradizionale: consiglio vivamente di fermarvi lì per vedere cosa ha o per assaggiare il suo delizioso vino, e magari portarvi via qualche bottiglia. Abbiamo comprato un bel po’ della sua Halvadopita, un dolce tradizionale di Milos, e il suo delizioso Pasteli, una caramella con semi di sesamo che i vostri bambini adoreranno se riuscirete a fargliela provare. Raccomando anche i pasticcini e le torte, nonché i suoi formaggi, in particolare il ladotiri e lo xinomizithra. Puoi assaggiarli prima di acquistarli. Qualunque cosa tu possa trovare in Adamas puoi anche trovare in Plaka (eccetto una spiaggia). C’è una lavanderia a gettone in Adamas quindi per chi ha fatto il bucato nel lavandino c’è sollievo a Milos. Ci sono due internet cafè ad Adamas, ma ne ho trovato solo uno. Assicurati di visitare anche il Museo dei Minerali.

Vista la natura vulcanica di Milos, sull’isola ci sono numerose sorgenti termali. Le più note sono i bagni minerali di Adamas, chiamati Ta Loutra tou Lakkou, (Bagni della fossa), menzionati da Erodoto come cura per le malattie della pelle. Attualmente è raccomandato per neuro-artrite e artrosi, osteoporosi, dolori muscolari e nevralgie e reumatismi.

Il modo migliore per vedere le spiagge e la bellissima costa di Milos con le sue spettacolari formazioni di roccia vulcanica è la barca, che puoi trovare nel porto di Adamas. Solitamente partono alle 9 del mattino e girano intorno all’isola. Alcuni di loro si fermano sulla vicina isola di Kimilos per il pranzo e tutti si fermano per nuotare lungo il tragitto, ritornando alle 20:00. Se 11 ore in barca sono troppe per te la barca della compagnia Delfini parte dal porto, sotto la Taverna Kypo sul lato sud di Milos, alle 11 e va a Kleftiko, la più imponente delle formazioni rocciose, fermandosi a per una nuotata e ritornando alle 2:30. Se gironzoli per il porto di Adamas troverai molte barche da escursione e persino alcune barche a vela che pubblicizzano i loro viaggi intorno all’isola, mostrandoti le foto dei posti nei quali ti porteranno. Se non si dispone di una maschera e di boccaglio e pinne potete utilizzare quelle fornite da qualsiasi barca. C’è anche un centro immersioni a Pollonia per coloro che vogliono fare immersioni subacquee. Se ami spostarti via terra, una macchina o un motociclo può portarti praticamente su tutta l’isola, che ha un ampio sistema stradale.
Alcune delle numerose spiagge che meritano una visita sono Lagkada, con i suoi bagni minerali, Pollonia, un piccolo villaggio di pescatori dove molti hanno le loro case estive, Plathiena, una spiaggia sabbiosa vicino a Plaka e le lunghe spiagge sabbiose di Paleohori e Provotas. Ci sono sorgenti calde anche a Paleohori. Ci sono diverse spiagge sabbiose nella baia di Adamas ed un lago di acqua salata. Assicuratevi di non perdervi le formazioni di roccia pomice bianca a Sarakiniko, o l’incredibile acqua blu sulfurea di Papafragas. L’isola di Kimilos, che è raggiungibile con un piccolo traghetto dalla Pollonia e con il traghetto da e per il Pireo in determinati giorni, merita sicuramente almeno una visita di un giorno.

Dove Mangiare a Milos

Come la vicina isola di Sifnos, Milos è nota per la sua cucina e ha degli ottimi ristoranti. Trovare un buon ristorante non è di certo un compito difficile. La cosa bella dei ristoranti di Milos è che non sono turistici ma si rivolgono principalmente ad una clientela greca!

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Milos

Le mappe dell’isola sono disponibili presso tutte le agenzie di viaggio locali e biglietterie, anche nelle hall degli hotel. Ci sono diverse guide turistiche locali che puoi prendere quando arrivi sull’isola. io ho acquistato la guida turistica dell’isola di Milos, che è ricca di informazioni storiche e attuali e di splendide foto. Qualcuno a Milos sta facendo un fiorente business con cartoline e brochure, nelle quali si possono trovare informazioni su ristoranti, escursioni, caffè e tutto ciò che serve, semplicemente raccogliendo il materiale nella hall dell’hotel o nei negozi. Personalmente, ho trovato molto utile anche il libro di informazioni “Welcome to Milos Island”. Milos è un sogno per i fotografi e non devi essere un professionista per scattare foto davvero belle che impressioneranno i tuoi amici. Quindi porta la tua macchina fotografica, l’iphone o qualsiasi altra cosa. Per prenotare una vacanza a Milos consiglio vivamente il Thesaurus Aegean Travel, situato proprio accanto all’isola di Sifnos. 

Storia ed Info su Milos

Ricca di minerali ancora oggi, l’isola fu abitata durante i periodi miceneo e minoico e fu una delle prime civiltà delle isole Cicladi. Precedentemente una colonia spartana, pur rimanendo neutrale durante la guerra del Peloponneso, Milos non si unì alla Lega Ateniese e fu scelta come tributo. Queste trattative furono scritte da Tucidide con il popolo di Milos che sosteneva che fidandosi di Dio e avendo fede nel buon senso e nell’etica umana sarebbero stati risparmiati. Nella mentalità dell’ateniese la potenza era licenza di fare tutto ciò che avrebbero desiderato,e infatti distrussero il popolo di Milos, nel 416 aC. Gli uomini furono massacrati e donne e bambini trasformati in schiavi. Cinquecento ateniesi furono inviati sull’isola per ricolonizzarla. Per gli ateniesi fu, in un certo senso,l’inizio della fine. Il massacro dei Meliani regalo agli ateniesi l’immagine di spietati imperialisti.
Finalmente ripopolata l’isola fu sede di una popolazione cristiana che costruì le famose catacombe, le più grandi e impressionanti della Grecia. Nel 1820 la famosa statua di Afrodite, conosciuta come la Venere di Milo, fu trovata da George Kentrotas e venduta al console francese che ne fece dono a Luigi XVIII di Francia, che la mise al Museo del Louvre in Parigi. È una delle opere d’arte più conosciute al mondo.

Dove Dormire a Milos

Hotel, appartamenti, ville, camere e alloggi su misura per te sull’isola di Milos.

Foto di Milos

Come Arrivare a Milos

Milos è una tappa conosciuta per chi ama esplorare l’arcipelago delle Cicladi.
Milos ha un aeroporto e c’è almeno un volo al giorno da Atene. La maggior parte delle persone arriva con un traghetto giornaliero o ad alta velocità dal Pireo. Il traghetto impiega da cinque a sette ore, a seconda di quante fermate deve fare prima. L’alta velocità dura circa tre o quattro ore. Ci sono collegamenti giornalieri per Sifnos e diversi imbarchi a settimana per Santorini, Folegandros, Sikinos e Serifos.
In estate è possibile fare escursioni giornaliere a Folegandros, Sifnos e Serifos. Dato che Santorini ha un aeroporto internazionale molte persone che vogliono andare a Milos volano lì e prendono l’alta velocità per Milos. Una vacanza che combina Milos e Santorini è infatti una buona idea se vuoi visitare l’isola più famosa della Grecia ma anche andare vedere un’isola che, come Milos, è relativamente incontaminata e molto meno costosa.

Maggiori informazioni

Molti invece combinano Milos con Sifnos, a meno di un’ora di distanza con il traghetto ad alta velocità e meno di due ore con il traghetto regolare. Thesaurus Aegean Travel su Sifnos ha tariffe vantaggiose su tutti gli hotel e, soprattutto, è comodo rivolgersi a loro per coordinare il tuo itinerario con traghetti e servizi vari. Il loro sito web elenca gli alberghi con cui lavorano e ha foto e descrizioni. Sono molto ben informati sull’isola e possono prenotare hotel ad Atene.Fantasy travel offre diversi programmi di tragitti in barca che includono Milos e le altre isole.

La Mappa di Milos

Recensioni sull’isola di Milos