Dove Mangiare a Milos

Ristoranti e taverne a Milos. Cucina greca ma non solo

Come la vicina isola di Sifnos, Milos è nota per la sua cucina ed ha un gran numero di ottimi ristoranti, anche considerando le dimensioni dell’isola. Trovare un buon ristorante non è di certo un compito difficile, con o senza consigli. Alcuni ristoranti di Milos sono davvero eccezionali, e vi incoraggio a provarli. Tieni presente che alcuni sono stagionali, il che significa che potrebbero non essere aperti prima di giugno o dopo settembre.

Alcuni dei ristoranti di Milos preferiti da Matt Barrett

Ad Adamas

Il ristorante preferito di Matt Barrett in tutta l’isola di Milos era Da Pepe, un piccolo ristorante italiano di pesce e pasta, di quelli che spereresti di trovare ovunque. Purtroppo erano in anticipo sui tempi e hanno chiuso.
”Le nostre notti ad Adamas sono state spese principalmente da Da Beppe perché abbiamo sempre mangiato benissimo. Chiunque sull’isola ci ha consigliato la taverna di pesce Navagio ma ogni volta che ci siamo diretti verso questa non siamo riusciti a superare Da Beppe senza fermarci. Ma le mie fonti fidatissime sull’isola mi assicurano che questo è un ottimo ristorante di pesce che posso raccomandare con fiducia, anche senza averlo provato davvero”, ci racconta Matt Barrett.
Nelle vicinanze si trova Mikros Apoplous che, come Navagio, è sulla spiaggia e serve principalmente pesce e carne, una buona scelta se sei così affamato che non vuoi tornare in città. Hamos, anche questo sulla spiaggia, è una buona taverna molto frequentata, con carni, verdure e formaggi provenienti direttamente dalla fattoria dei proprietari. È l’unica taverna del porto con cibo genuino.
Per ouzo e meze, il Meleiko Cafe, nel porto di Adamas, è probabilmente la scelta migliore. Vai qui per un drink e uno spuntino e poi buttati in una delle taverne sulla spiaggia per un vero pasto e bevi vino per il resto della notte. Per il dessert vai da Aggeliki, che ha una fantastica selezione di gelati artigianali! Prova a trovare il tempo per una visita a Paradosiaka Edesmata Deli , per tutti i prodotti locali, dai capperi al volvous (radici in salamoia del Giacinto Tassel), oltre ai sorprendenti dolci tradizionali e al miele.

A Pollonia

Nel villaggio di pescatori di Pollonia la fila di taverne e ristoranti di pesce di proprietà familiare nel porto vi darà l’opportunità di fare l’esperienze di provare la cucina tipica greca, come probabilmente pensavate di voler fare quando avete prenotato per la prima volta il vostro viaggio. Alcune barche da pesca, le voci dei bambini che nuotano sulla vicina spiaggia, il sole, il mare … basta solo immaginare. Il ristorante Gialos offre piatti originali e piatti tradizionali, dalle mezedes ai dessert. Sorprendenti le triglie alla griglia e un filetto di pollo arrosto mescolato con pomodori essiccati al sole, capelli d’angelo e salsa di feta. Incredibilmente appetitoso e per prezzi estremamente ragionevoli. Si dice che Gialos sia l’unico ristorante di Milos dove si può mangiare una bistecca correttamente grigliata! Armenaki è considerata una delle migliori taverne di pesce dell’isola. Andonis, il proprietario, conosce il vino come nessun altro e ha la migliore carta dei vini, con particolare enfasi sui vini locali e biologici. Sempre a Pollonia, vale la pena provare Ammos ed Enalion. Ma secondo alcuni il posto migliore in cui mangiare è sulla strada principale della città, nella taverna a conduzione Jordan’s Meat House, famosa soprattutto per la loro soutzoukakia, per la paidaikia e per il loro souvlaki gigante, ed altri piatti a base di carne dalla zona di Arachova dove abitano durante l’inverno. Hanno anche un sacco di mezedes. È una tradizionale psistaria (grill house) con alcune sorprese e hanno anche musica dal vivo durante la notte.
Prima di lasciare Pollonia assicurati di fermarti a Kivotos Deli dove troverai tutte le specialità dell’isola da portare a casa con te (o al tuo hotel), compresi i dolci, appena sfornati ogni mezz’ora.

... ed altri ancora!

Ci sono taverne su quasi tutte le spiagge tutte da provare, ma purtroppo non si può mangiare dappertutto! Il ristorante Medusa-Ouzerie a Mandraki è uno dei posti preferiti da Matt Barrett per mangiare a Milos, con ottimi frutti di mare e molti mezedes. Hanno anche un frigo pieno di fantastiche birre tedesche e belghe, e greche naturalmente, e lemigliori marche di ouzo. Petrino a Zephyria, è un’osteria familiare aperta tutto l’anno, con una grande terrazza e musica dal vivo nelle notti d’estate. Sirocco Taverna, sulla spiaggia di Paleochori, è un altro ristorante che vale la pena di visitare se si soggiorna nelle vicinanze. Stella, la proprietaria, sfrutta le sorgenti geotermiche di fronte all’osteria e cuoce nella sabbia: stinco di maiale, filetto di maiale, agnello e pesce con verdure. Dato che la carne cuoce a bassissima temperatura per ore nella sabbia, puoi probabilmente immaginare quanto è buona. Per quelli di voi che conoscono i meriti della slow-cooking, questo è un ristorante da inserire nella vostra lista.
La taverna sul mare Emporion si trova a Emborion, attraversando la baia, dal porto di Adamas. Qui, mangerai su una piattaforma così vicina al mare che quando un traghetto ad alta velocità passa dall’altra parte della baia, 20 minuti dopo le onde si infrangono ai tuoi piedi! Ma se non ti spaventa guidare su stradine sterrate per così tanto tempo che potresti chiederti se hai sbagliato strada, o se ti sei perso, sarai ricompensato con alcuni dei migliori prodotti alimentari dell’isola, tra cui fave, pesce fresco, keftedes di pomodoro (polpette fritte fatte con i pomodorini dell’isola proprio come quelli che producono a Santorini), tortini al formaggio e vino veramente buono, tutto homemade, proveniente dalla fattoria di famiglia, che si trova dietro al ristorante (hanno anche degli splendidi pavoni!). Il ristorante è noto per le sue deliziose patate fritte fatte in casa. Come sanno la maggior parte dei frequentatori del luogo, qui fanno veramente le migliori patate fritte del mondo! Si dice che una delle barche da escursione si fermi qui a pranzo, quindi se non hai una macchina ma vuoi venire qui, puoi chiedere al porto. A proposito, alle agenzie di noleggio auto non piace che tu porti la loro auto in questa parte dell’isola… Quindi se non vuoi metterti nei guai noleggia una jeep!
Nella parte sud dell’isola di Milos si trova una taverna di pesce chiamata Kypos, situata in un luogo remotissimo su una baia di ciottoli, che sarebbe difficile da trovare, se non fosse che da qui partono le escursioni della barca Delfini. Dopo una visita di tre ore alle formazioni rocciose di Kleftiko, questo è davvero un buon posto per fermarsi e per pranzare, anche perchè hanno la loro barca da pesca. A Plaka, il Plakiaki Gonia è conosciuto soprattutto per l’odore del polpo alla griglia che emana, e poi per essere il posto nel quale puoi firmare la petizione per far tornare la Venere di Milo sull’isola. Anche se non mangi qui, dovresti fermarti e firmare la petizione. Forse i francesi vorranno restituire la Venere di Milo quando gli inglesi decideranno di restituire i marmi del Partenone. Per meze, Fatses, di fronte al Museo Archeologico di Plaka, è perfetto in qualsiasi momento della giornata, soprattutto la sera quando c’è musica greca dal vivo. Ergina nella città di Tripiti è conosciuta per i mezedes deliziosi e come il posto migliore per guardare il tramonto. A pochi metri c’è Barrielo con cucina greca e internazionale “Soul kitchen”, come dice il proprietario Taki.

Sull’isola di Molis, anche per i caffè hai una vasta scelta. Vuoi una spettacolare vista del tramonto? Vai all’Utopia Cafe a Plaka. Vuoi vedere gente? Prova qualcuno di quelli sul lungomare di Adamas. Il miglior bar con ottima vista e buona musica è l’Akri Bar. Nella maggior parte delle spiagge frequentate ci sono caffè con musica rilassante… Puoi risvegliarti con un frappè o un cappuccino freddo ghiacciato! Deep Blue, sulla spiaggia di Paliohora, ha una vista spettacolare e suona musica tutta la notte. Il Cafe Giakos sotto l’Hotel Portiani ha pizza e un sacco di cibo greco e non, e alcuni divani per rilassarsi. Qui, un bicchiere di ouzo viene un euro e mezzo e per venti centesimi in più ti danno un meze. Anche loro fanno un buon caffè!

Oh Hamos

Una recensione di John and Lorraine Lubert, amici di Matt Barrett e viaggiatori innamorati dell’isola di Milos, sulla taverna Oh Hamos.

”Ieri per la seconda sera siamo tornati in una piccola taverna che abbiamo scoperto due giorni fa a pranzo. Mangiare a Milos era diventato un po’ ripetitivo: una cucina mediterranea meravigliosa, ma lo stesso menu in ogni posto. Souvlaki, mousaka, insalate greche, pesce, ecc. Questa taverna invece si distingue in molti modi. Sono davvero riusciti a creare qualcosa di speciale. Il ristorante si chiama Oh Hamos e si trova appena fuori dalla città portuale di Adamas, sulla strada per l’aeroporto (Papikinou Adamos). Ha una splendida vista sul mare, e la famiglia Psatha ha inserito nel locale quel tocco in più che ha trasformato il ristorante in qualcosa di pittoresco e unico. L’ambiente è curato e rilassante, i gerani si riversano dai vasi posti a lato di ogni gradino, nelle sale a più livelli. Frammenti di urne greche formano le fontane, che scendono a cascata in paesaggi in miniatura. Ciò che ti dà la sensazione di essere in un posto molto speciale sono i menu, non quello che c’è nel menu, ma i menu stessi. Ogni menu è fatto a mano. Il cartone rigido è avvolto in una carta da parati luminosa e laminato per creare una copertina colorata, ognuna diversa e unica. All’interno c’è un foglio di carta da lettere gialla, legato con spago per creare un piccolo libretto. Ogni pagina è scrupolosamente manoscritta in greco, inglese, italiano, tedesco e francese. La copertina è decorata con bastoncini di cannella, grani di pepe, motivi di sale marino e molto altro ancora, ognuno diverso. Puoi solo immaginare i bambini che cercano di superarsi a vicenda creando il menu più originale del gruppo!
Ci sono iscrizioni greche, poesie e detti magnificamente calligrafati sulle pareti e sulle panchine. Le sedie stesse portano iscrizioni degli ospiti, che sono incoraggiati a lasciare il proprio messaggio usando un pennarello. Il nostroè stato:
Siamo venuti a pranzo,
Siamo tornati per cena,
In qualsiasi lingua
O! Hamos è un vincitore!
Il pane è fatto in casa, così come il formaggio, il vino, le salse. Le capre, la carne di manzo, il maiale e il pollo provengono tutti dalla fattoria di famiglia. Ogni ricetta è una tradizione di famiglia. Non servono pesce, perché dovrebbero comprarlo fuori e si vantano che tutto ciò che servono lo hanno fatto o coltivato loro stessi. Il pane viene servito in una borsa a tracolla che viene appesa allo schienale di una sedia. Il vino viene servito in una caraffa di ceramica, fatta a mano, così come le tazze per bere e i piatti.
Cosa abbiamo mangiato?
Bougiourdi – Pomodori e peperoni piccanti al forno in una pentola.
Psito Sti Hovoli – Capra selvatica cucinata nella brace per ore con mostarda di limone e maggiorana.
Katsiki Lemonato – Capra cotta con succo di limone fresco.
Arnaki Surtukiko – Agnello avvolto e cotto in una carta con cipolle fresche, aneto e formaggio fuso.
Gourounopoulo – Maialino cotto in carta con melassa.

Se sei a Milos, vai a trovare visitare Irene, Nikolas, Athina, George e Vaggells, la famiglia Psatha all’Oh Hamos. Non dimenticare di cercare il nostro messaggio su una sedia e di lasciarne uno tuo!”.