Le Spiagge di Milos

L’isola di Milos ha veramente alcune delle spiagge più spettacolari della Grecia. Ci sono posti fantastici per nuotare che non sono propriamente vere e proprie spiagge. Grazie alla natura vulcanica dell’isola, infatti, il litorale ha una conformazione frastagliata e particolare, con strane formazioni rocciose, che rendono il paesaggio lunare, creando ottimi posti per tuffarsi e per nuotare. Sono oltre 75 le spagge dell’isola, e non  bastano le parole per descriverne la bellezza e la particolarità: dalle rocce bianche dai paesaggi lunari, alle grotte da esplorare, alle spiagge sabbiosa, ce n’è davvero per tutti i gusti. L’isola di Milos è un’esperienza che va di pari passo con il suo mare, con l’esplorazione dei suoi fondali e delle sue scogliere mozzafiato. L’ideale è, però, esplorare il litorale in barca, perchè molte spiagge non sono facilmente raggiungibili via terra. Prendetevi pure qualche giorno per esplorare la costa dell’isola…

Sarakiniko

Sarakiniko è uno dei luoghi più belli dell’isola di Milos: una di quelle spiagge da vedere assolutamente, una volta nella vita. Qui le rocce bianche e lunari hanno creato un’insenatura, un luogo bello e sicuro per fare il bagno e godersi le acque trasparenti. Godersi il sole sdraiati su una di quelle rocce lisce e bianche, fare il bagno in tranquillità anche con i bambini, o andare all’esplorazione della costa particolarissima, a Sarakiniko l’esperienza è a 360 gradi. Un centinaio di metri più a ovest ci sono i resti di un mercantile che si è scontrato contro le rocce e che emerge fuori dall’acqua per metà: conoscete posto più interessante per fare snorkeling? Nelle vicinanze incontriamo la ugualmente splendida spiaggia di Firopotamos.

Firopotamos

La spiaggia di Firopotamos è un’altra di quelle da non perdere assolutamente in un viaggio sull’isola di Milos: la caletta ti accoglie con il mare cristallino e il caratteristico chiosco. La stradina per raggiungerla è abbastanza in pendenza, e ci si impiega circa 5 minuti in scooter.
Dalla spiaggia di Firopotamos si trovano numerose insenature e spiaggette riparate tra le scogliere.
Sulla strada per Pollonia, seguendo la costa, ci sono piccoli insediamenti, come Agios Konstantinos con le sue case bianche, e le belle spiagge di Alogomantra. Più avanti troviamo la città di Pahaina e la sua lunga spiaggia sabbiosa.

Papafrakas

La piccola spiaggia di Papafrakas è diversa da qualsiasi altra spiaggia che tu abbia mai visto: qui infatti uno stretto canale di 75 metri stretto tra le rocce bianche può permetterti di fare una delle nuotate più strane della tua vita!

Pollonia ci sono diverse bellissime spiagge, in particolare la spiaggia principale nella baia, che è una bellissima spiaggia di sabbia bianca ombreggiata da alberi, e un’altra bella spiaggia sull’altro lato. Ma il posto più interessante per nuotare è l’area a ovest della città, sulle rocce piatte che si protendono nello stretto tra Milos e Kimilos. A Pollonia ci sono una serie di ristoranti di pesce e caffè e la chiesa di Agia Paraskevis che è stata fatta esplodere dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale per coprire lo stretto. È anche possibile prendere il traghetto per Kimilos al molo appena sotto la chiesa.


Ad ovest di Sarakiniko, fare il bagno e nuotare diventa anche più spettacolare. Nella baia del piccolo porto di Mandrakia, oltrepassando l’eccellente ristorante Medusa-Ouzerie c’è una spiaggia bianca dove si può nuotare oltre le rocce, molto bella per lo snorkeling. Mandrakia è uno di quei villaggi di tipiche casette sul mare, diffuse in questa parte di Milos.


Sul versante sud dell’isola c’è una lunga spiaggia a Paleohori, con acqua blu da cartolina e pietre di zolfo. Ci sono un paio di taverne e un caffè proprio sulla spiaggia che sembrano carini. Se camminate verso est lungo la spiaggia e scavalcate alcune rocce, vi imbatterete in un’altra spiaggia che è accessibile solo a piedi e in barca. Dicono che ci siano delle sorgenti di acqua calda a Paleohori. E’ una spiaggia per nudisti, anche se non ufficiale. A ovest si trova il Big Blue Cafe Bar, costruito nella scogliera a picco sul mare, un famoso ritrovo per il giorno e per la notte. La spiaggia di Provatas ospita il Golden Beach Hotel e il famoso ristorante Tarantula.

Escursioni con la barca a Milos

Nei loro viaggi intorno all’isola, le barche da escursione portano in diverse spiagge, tra cui Paliorema (dove c’è una miniera abbandonata), Tsigrado e alcune delle altre spiagge menzionate sopra. Il momento clou del viaggio è però l’ancoraggio a Kleftiko e il tuffo che farai qui, in un mare così blu che non è possibile non volerlo immortalare. Non tutte le barche si avvicinano alla costa, quindi chiedi al momento della prenotazione. I Delfini che vanno da Kypos e il catamarano di proprietà del Capitano Nikos ti porteranno direttamente qui. All’interno della baia si trova la spiaggia della città di Adamas, chiamata Papikinou, che è una lunga spiaggia sabbiosa ombreggiata da alberi, proprio accanto alla strada che circonda la baia. C’è una spiaggia di fronte alla centrale elettrica dove puoi vedere gli anziani nuotare nelle sorgenti termali, per godere dei benefici delle acque. Se queste siano in realtà sorgenti termali o normali che vengono riscaldate dalla centrale elettrica, non lo so. Ma suppongo che non importi se questo li fa stare bene! Più avanti lungo la baia c’è una lunga spiaggia sabbiosa chiamata Mavra Gremna e oltre la spiaggia chiamata Hivadolimni con il suo lago di acqua salata.  Le guide locali descrivono come incredibili la spiaggia di Gerakas, la spiaggia di Triades, quella di Agios Ioannis, la spiaggia di Firiplaka e quella di Agia Kyriak.
Ci sarebbe bisogno di un mese per vedere tutte le spiagge di Milos, e certamente un aiutino potrebbe dartelo un fuoristrada. Ma se vieni in Grecia per nuotare ed ami passare il tuo tempo tra le famose spiagge e le calette dove puoi stare solo con te stesso e nuotare tutto nudo, non puoi non venire a Milos!