Paros


La Grecia autentica in una delle isole greche piu’ belle delle Cicladi. Paros è a meno di tre ore da Atene in aliscafo ed è una vera perla
Prenota Paros su Booking.com

In una passata edizione della Guida della Grecia di Lonely Planet Paros venne definita una sorta di “Mykonos dei poveri”, sottintendendo che si tratta di un’isola per persone che bramano un certo stile ma non se lo possono permettere. Sono sicuro che gli abitanti dell’isola si divertirono molto a leggere questa definizione! Ma gli abitanti di Paros sono orgogliosissimi della loro isola, così come gli abitanti di ogni isola, e molti di loro sentono di meritare di crescere, fino a diventare la prossima Mykonos. Paros ha infatti una natura meravigliosa, ed è ricca in storia. Paros è l’isola adatta per ogni tipo di visitatore: da chi cerca la cultura a chi vuole divertirsi, agli atleti, dagli hippy ai nerd e dagli stranieri agli ateniesi, in estate Paros pullula di gente di ogni tipo. Perché? Beh, intanto diciamo che quasi ogni traghetto che va a Santorini si ferma qui. L’altra ragione è che molti, una volta scesi dal traghetto, non vogliono più andarsene. Hanno trovato la loro isola. 

Maggiori informazioni su Paros

A Paros ci sono molte bellissime spiagge, e di tutti i tipi. C’è la possibilità di praticare ogni tipo di attività acquatica, dal kayak al windsurf, alla vela. C’è la possibilità di fare lezioni di yoga, meditazione zen, lezioni di ballo, passeggiate a cavallo sulla spiaggia, escursioni sulle colline. Ci sono hotel di ogni categoria, da ville di lusso a camere semplici. Ci sono ottimi ristoranti e una ricca vita notturna, e ci sono molte persone con cui interagire. Paros è la vera Grecia. Paros, secondo me, è il vecchio pescatore nella foto, la fusione tra Grecia e Occidente. Paros è la Grecia come Cancun è il Messico. Paros è la Grecia al tempo presente. Paros è la realtà dell’isola greca. Prendere o lasciare. Dalla vita tradizionale dell’isola agli internet cafè, Paros ha tutto.

Paros da non perdere

• La spiaggia di Kolimbithres

• Le rovine dell’isola di Antiparos

• Il villaggio di Naoussa

Cosa vedere a Paros

Paros è un’isola greca conosciuta per le sue bellissime spiagge, dalle insenature isolate dove è possibile trovare una completa privacy alle lunghe distese di sabbia dove troverete lettini, ombrelloni, possibilità di praticare sport acquatici, ristoranti e caffè. La spiaggia di Kolimbithres è leggendaria per le sue acque turchesi e le incredibili formazioni rocciose. Ma anche la spiaggia di Santa Maria, famosa per i surfisti, e per le splendide donne che la frequentano! Il porto principale di Parikia è, per molti, il primo e unico luogo che vedono di Paros. Questo perché per la maggior parte delle persone è la prima tappa sul traghetto per Santorini dal Pireo. Per chi sta andando a Paros, la loro prima impressione di Parikia potrebbe essere quella del caos. Ma se aspetti che le folle spariscano, scopri che Parikia è anche un buon posto in cui fermarsi. 

Continua a leggere

Prima di tutto Parikia è la capitale dell’isola, il che significa che ha tutti i servizi necessari, negozi, alcuni dei migliori ristoranti e caffè e gran parte della vita notturna, e grazie anche alla popolazione presente per tutto l’anno, molti locali rimangono aperti anche in inverno. La cittadina è anche a poca distanza da una serie di belle spiagge ed è relativamente pianeggiante, quindi è possibile andare ovunque a piedi o anche noleggiare una bicicletta (alcuni hotel le forniscono gratuitamente). Al centro della città è il mulino a vento che, fino a poco tempo fa, veniva usato come centro di informazioni turistiche. Per cosa venga utilizzato oggi non lo so, ma sono abbastanza certo che non stia macinando, né fornendo elettricità. A Parikia, non perdere il complesso bizantino del 4 °secolo Panagia Ekatontapyliani o la Chiesa delle 100 Porte, una delle chiese bizantine più imponenti delle isole e immagino una delle più antiche dell’intera Grecia. Vicino ad essa si trova il Museo archeologico di Paros, che espone antichi reperti che non sono stati portati ad Atene. Sul punto più alto di Parikia si trovano i resti del Kastro veneziano, e sul lungomare si trova l’antico cimitero dell’VIII secolo aC.

Non perdere assolutamente il villaggio di Naoussa. Naoussa è un piccolo porto di pescatori, pieno di barche da pesca tradizionali e circondato da ristoranti e caffè. È quasi perfetto, un vero villaggio da cartolina. Dico quasi perché, in Agosto, devi praticamente fare la fila per scattare una foto! Tanti polpi ad essiccare, fuori dai ristoranti, che sembrano quasi messi lì apposta… Naoussa è un villaggio vero, con un’anima autentica.
Ultimo consiglio: una volta a Paros, non perderti un’escursione giornaliera ad Antiparos. Si pensa che le due isole fossero anticamente unite. Il sito più importante dell’isola è la Grotta di Antiparo che fu scoperta in epoca moderna nel 1673 ma è menzionata dal poeta lirico Archiloco nel VI secolo aC. Le persone sono scese nella grotta per centinaia di anni e hanno inciso i loro nomi e le date nelle stalagmiti e stalattiti a centinaia di metri di profondità. Ora ci sono delle scale che arrivano fino in fondo e la grotta è per lo più verticale.

Dove Mangiare a Paros

Paros ha alcuni dei migliori e più innovativi ristoranti delle isole greche. Quando si è qui, viene da chiedersi “Chi ha bisogno di andare alla scoperta di rovine e musei quando si hanno belle spiagge e ottimi posti per mangiare?”

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Paros

Come testimonia il sito archeologico di Saliagos, i primi insediamenti umani dell’isola risalgono al 3000 a. C. Dopo i Minoici, l’isola fu occupata dagli Arcadi, una popolazione del Peloponneso, e poi dagli Ionici. Dopo le guerre persiane, l’isola di Pros fu occpuata dai Macedoni e poi dai Romani, unendosi all’Impero Bizantino e divenendo cristiana. Nel 1200 fu la volta dei Veneziani.
L’isola di Paros divenne poi parte del ducato di Nasso. Turchi e guerra d’indipendenza.

Storia ed Info su Paros

Dove Dormire a Paros

Hotel, appartamenti, ville, camere e alloggi su misura per te sull’isola di Paros.

Foto di Paros

Come Arrivare a Paros

A Paros c’è un aeroporto.
Paros è vicina a Mikonos (circa un’ora e mezza con l’alta velocità), e gode dunque del privilegio di poter godere della vicinanza del suo aeroporto internazionale.
Un altro aeroporto da sfruttare è quello di Santorini.
Paros ha tutto l’anno collegamenti marittimi giornalieri dal Pireo e si trova sulla stessa rotta di Santorini e Naxos, il che la rende l’isola più logica da visitare in un itinerario che include anche quelle isole. In estate ci sono collegamenti giornalieri con la maggior parte delle altre isole delle Cicladi e con Creta.

Maggiori informazioni

Ci sono numerose agenzie per prenotare biglietti e traghetti. Ogni agenzia pubblica gli orari settimanali sui tabelloni di fronte. Non prenotare il traghetto fino a quando non sei passato da tutte le agenzie e hai visto cosa è disponibile nel caso in cui alcuni agenti stiano semplicemente rappresentando una particolare compagnia di traghetti e non ti presenti gli altri traghetti. 

La Mappa di Paros

Recensioni sull’isola di Paros