Cosa fare a Santorini

Cosa fare a Santorini, è una domanda che si fanno in molti. Alcuni pensano che una volta visto il tramonto ad Oia, un giro per le viette di Fira e al massimo un salto alla Red Beach, Santorini non abbia da offrire molto altro. La durata media di una mini vacanza a Santorini è intorno alle tre notti ma non ne basterebbero nemmeno 5 per vedere tutto quello che questa splendida e complessa isola ha da offrire! Bellezza naturale, interesse enogastronomico, trekking, splendidi villaggi tradizionali, storia e mito… Ecco alcune idee per te sul cosa fare a Santorini.

Visitare il Sito Archeologico di Santorini

Dovrebbe essere cima alla lista delle cose da fare a Santorini, visitare il sito di Akrotiri! La Pompei dell’Egeo ha un’importanza rilevante nella storia dell’uomo che va oltre i confini della Grecia. Camminare per le strade di questa città sommersa dalla cenere del vulcano è un’esperienza unica e ci fa riflettere sull’evoluzione della civiltà, sull’arte e sulla maestria di queste persone che hanno vissuto migliaia di anni prima della nascita di Cristo. I palazzi sono a più piani, i dipinti di una bellezza straordinaria e lo sapevi che avevano già un sistema fognario?
Se sei appassionato di archeologia non puoi perdere anche l’Antica Thera, sulla collina tra Kamari e Perissa. Un sito davvero ben conservato e probabilmente una delle migliori viste di tutta l’isola.

Il tramonto ad Oia

Questa attività è nella bucket list di tutti coloro che vengono a Santorini (e sono circa due milioni all’anno, pre Covid…), quindi puoi capire che sarà anche una delle situazioni più caotiche che incontrerai durante la tua vacanza. Chiunque si trovi a Santorini vuole vedere almeno una volta nella vacanza (e nella vita) un tramonto da Oia. La posizione più gettonata è dal Castello di Oia, le rovine di uno dei cinque castelli dell’isola, che si affaccia sulle casette colorate esattamente in linea con il sole che cade nell’acqua. Se vuoi vivere questa esperienza ti consigliamo di recarti ad Oia molto presto (per trovare parcheggio!) e se vuoi accomodarti sulle rovine del castello, andarci almeno un’ora prima (in alta stagione probabilmente prima) e non abbandonare il tuo posto per nessun motivo. Il tramonto da Oia è sicuramente sensazionale ma poco intimo. L’importante è saperlo prima per evitare delusioni! Un altro luogo da cui vedere il tramonto a Santorini è il Faro, all’estremità opposta rispetto ad Oia. Da qui si vede tutta l’isola, la caldera, il vulcano e l’isola di Thirassia.

Fare un wine tasting e visitare le cantine dell’isola

Santorini negli ultimi anni è diventata una meta per i foodies e gli appassionati di vino, e a buon ragione! Sull’isola si mangia bene e si beve ancora meglio! Il vino è una tradizione antichissima e la sua storia si intreccia con quella di Santorini. Le vigne di Santorini sono uniche, basse e a forma circolare e il terreno vulcanico regala ai vini un sapore davvero unico. Da provare, come minimo, il bianco Assyrtiko e il celeberrimo Vinsanto. Tutte le cantine dell’isola offrono wine tasting con mini tour, è un modo speciale per conoscere la storia di Santorini e per bere molto bene!
Ci sono tour organizzati, se vuoi approfondire ancora di più, o puoi visitare le cantine anche in autonomia. La più famosa è senza dubbio il Santo Wines che ha una vista meravigliosa sul vulcano, ma ti consigliamo di addentrarti anche nei villaggi e scoprire anche le case vinicole più tradizionali come Hatzidakis a Pyrgos o Gavalas a Megalochori.

Visitare il sud

Poiché in molti si fermano a Santorini solo per pochi giorni, il sud dell’isola viene spesso snobbato a favore dei villaggi più famosi, Oia e Fira. A Santorini ci sono circa venti villaggi e hanno tutti qualcosa di interessante! Nella parte meridionale dell’isola potrai scoprire una Santorini diversa, più autentica, più local. Metti in programma una passeggiata a Pyrgos, Megalochori ed Emporeio. Non ti sembrerà nemmeno di essere a Santorini!

Fare trekking a Santorini

Anche questa è un’attività sottovalutata, ma a Santorini ci sono davvero molti trekking interessanti per chi ama passeggiare all’aria aperta. Sono tutti di difficoltà medio-bassa, basteranno le scarpe da ginnastica e un po’ di crema solare. Il più famoso è sicuramente il trekking che parte da Fira ed arriva a Oia: 11 km da percorrere ammirando la Caldera. Si parte dalla capitale, si attraversano i villaggi di Firostefani e Imerovigli, ci si immerge nella natura selvaggia fino ad arrivare ad Oia. Metti in conto un minimo di tre ore e mezza, dipende da quante volte ti fermerai a fare delle foto (e sarà molto spesso). Non dimenticare di portare con te uno snack e dell’acqua perché metà del percorso è privo di qualsiasi servizio. Un altro trekking che regala una vista emozionante, quasi a 360°, è quello che parte dalla piazzetta di Pyrgos e sale verso il Profitis Ilias. E se non avete mai camminato su un vulcano, a Santorini potete farlo. Ogni giorno (e più volte al giorno) dal porto vecchio di Fira partono delle imbarcazioni tradizionali che ti accompagnano al vulcano dove potrai fare un piccolo trekking (meno di un’ora) e osservare i crateri. Portati un costume (non bianco!) e fai un bagno nelle acque calde (hot springs) del vulcano. Fare trekking a Santorini è anche un modo per smaltire quei kg in più che sicuramente avrete guadagnato grazie alle taverne locali!

Visitare le spiagge di Santorini

Si legge spesso che Santorini non ha delle belle spiagge e un bel mare. Non crederci! Chiaro, essendo un’isola vulcanica, Santorini non potrà mai avere le spiagge di Milos, ma questo non significa che siano da evitare, anzi. Hai mai visto una spiaggia rossa, bianca o nera? A Santorini le troverai tutte! Perissa e Kamari (con sabbia nera) sono quelle più organizzate, la Red Beach è la più famosa e impressionante, Vlychada e Koloumbo per gli alternativi (e anche per i naturisti). La verità è che l’isola nasconde una miriade di spiagge e calette, alcune raggiungibili solo su strade sterrate o dal mare. Divertiti ad esplorarle!

Gita in barca intorno al vulcano

La caldera è ciò che contraddistingue Santorini, ciò che la rende un’isola unica e spettacolare! Una gita in barca intorno al vulcano, esplorando angoli nascosti ed osservando l’isola dal di fuori è davvero un’esperienza da fare. La gita dura 5 ore, a bordo viene offerto il pranzo o la cena con prodotti tradizionali, vino e birre locali, una giornata rilassante. Può essere anche un modo alternativo per vedere il tramonto, dal mare ha tutto un altro gusto.
Ci sono diverse soluzioni, alcune più economiche, altre più esclusive. Si può scegliere una gita con un catamarano, con una barca a vela o con un’imbarcazione tradizionale. Il costo dipende da quante persone sono a bordo. Se escludete l’esperienza privata, potete optare per quella semi-privata (intorno alle 16 persone) dove avrete comunque un po’ di privacy e tranquillità.

Festeggiare qualcosa di importante

Hai in programma un matrimonio e vuoi fare una proposta indimenticabile? C’è una ricorrenza speciale che merita qualcosa di unico? O semplicemente sei una persona romantica? A Santorini puoi creare una serata da sogno, anche senza spendere molto! Una bottiglia di vino da gustarsi mentre si guarda il tramonto da una chiesetta sulla caldera, una proposta di matrimonio con vista vulcano, una cena romantica, o magari un matrimonio vero e proprio. Santorini ti offre tutte queste possibilità e molte altre!

Gli amici di Matt

Iscriviti alla community di Greciare per ricevere periodicamente OFFERTE sulla Grecia,  le dritte da Matt Barrett e contenuti esclusivi!