Creta
Creta


Creta, culla della civiltà, è la destinazione turistica più ambita del Mediterraneo
Prenota Creta su Booking.com

Creta è l’isola più grande della Grecia, e una delle mete turistiche più ambite del Mediterraneo. Le sue spiagge bellissime di sabbia bianca e la sua affascinante storia la rendono un luogo unico al mondo. Creta infatti, più che un’isola della Grecia, potrebbe essere un mondo a sè: monumenti e siti archeologici importantissimi, spiagge bianche e montagne, città cosmopolite e villaggi tradizionali: a Creta c’è di tutto di più! Le cose da fare sono tantissime e diversificate, ed andare alla scoperta dell’isola sarà un viaggio indimenticabile. Se stai per fare il tuo primo viaggio a Creta, ricordati che questo sarà il primo appuntamento di quella che sarà una lunga relazione…

Maggiori informazioni su Creta

A volte in molti mi chiedono consigli per visitare Creta, magari in due o tre giorni. Il mio consiglio è: a meno che non abbiate almeno una settimana per restarci, scegliete un’altra isola! A Creta c’è molto da vedere. Mentre i villaggi di montagna e le città costiere sul versante orientale e occidentale dell’isola hanno conservato le loro tradizioni e la loro bellezza autentica, città come Malia e molte delle località balneari nel nord di Creta sono diventati centri turistici sviluppati. Creta è spettacolare e, se ti prendi il tempo per conoscerla, di sicuro ci tornerai. L’isola è piena di stranieri che sono venuti per una visita, magari con viaggi organizzati, e sono finiti col trasferircisi! Se hai una settimana o più, Creta è il posto migliore del mondo in cui passarla!

Creta da non perdere

• Il sito archeologico di Knosso
• il Monastero di Arkadiou
• Il Museo Archeologico di Heraklion

• Escursione alla gola di Samaria
•La Laguna di Balos

Cosa vedere a Creta

Creta è una delle isole più grandi del Mediterraneo e la più grande e popolosa della Grecia. Al suo interno sono presenti una varietà di paesaggi, luoghi e situazioni che rendono la vacanza a Creta non una semplice tappa per un itinerario tra le isole, ma un viaggio a sé. A Creta si passa dalle spiagge lunghe e bianche alle catene montuose, dai villaggi di montagna alle località turistiche più in. Si possono praticare numerose attività, fare escursioni o immersioni , ma anche shopping nelle boutique più chic delle città. A Creta si trovano alcuni siti di importanza mondiale per il patrimonio storico e culturale .Creta fu infatti il fulcro della civiltà minoica, una civiltà che si è sviluppata sull’isola dal 2000 a.C. al 1500 a.C. e che viene considerata una civiltà molto evoluta e culla della cultura mediterranea. La civiltà minoica ha lasciato sull’isola importantissimi resti, nonostante molte delle sue architetture furono distrutte durante lo tsunami scaturito da’esplosione del vulcano di Santorini. I resti lasciati dalla civiltà minoica sono oggetti di studio importantissimo sia per l’archeologia, che per lo studio dei fenomeni geologici e delle attività del vulcano. A Creta la vita notturna è vivacissima, e puoi trovare veramente di tutto. Per faciltare una prima scrematura di quello che puoi fare e vedere a Creta, l’isola si può suddividere in provincia di Chania ad ovest, provicnia di Lassithi ad est, Iraklio (che è la capitale) centro ovest, Rethimno centro est. Anche se Chania è una città moderna, l’interno è un labirinto di antiche viuzze in stile veneziano nelle quali passeggiare e perdersi. Il porto è situato nella baia di Souda, ma ci sono autobus e taxi a disposizione per andare direttamente in città. L’autobus ti lascerà al mercato vicino alla città vecchia. A Chaina ci sono numerosi hotel, ma quelli che si affacciano sul porto vecchio sono probabilmente più presenti ai rumori della vivace vita notturna . La prima cosa che tutti ti consiglieranno di visitare se vai a Creta è Knosso. Infatti, Knosso è il sito  archeologico più importante risalente all’età del bronzo. Il sito si trova a 5 km da Heraklion, ed era il centro più importante della Civiltà Minoica.Questo luogo era già abitato sin dal Neolitico, nel 2000 aC fu edificato il maestoso palazzo, che privo di mura difensive, era simbolo dell’egemonia cretese sul mare Egeo. A questo luogo sono legate tutte le leggende della mitologia classica e di personaggi come Minosse, Teseo e il Minotauro. Per una full immersion nella cultura minoica non perdte assolutamente il Museo Archeologico di Heraklion, capitale dell’isola. La città di Rethymno, una città moderna di palazzi a 4 piani e hotel, lungo una bella spiaggia sabbiosa. Ma c’è anche la parte più tradizionalmente greca, con il castello veneziano, i palazzi antichi, la taverna del pesce e il caffè, che si snoda intorno al porto. Rethymno è un mix di cultura greca e turca, ed ha, oltre ai tratti tipici della città greca, moschee e minareti che la rendono unica da esplorare. Per la tua prima volta a Creta penso che il modo migliore per andare alla scoperta dell’isola sia partire dal suo capoluogo, Chaina. Le spiagge migliori e più spettacolari sono ad ovest della Canea, spingendosi fino a Balos, Falasarna ed Elafonissi. Alcune delle migliori spiagge dell’isola si trovano a breve distanza ad ovest, dove lo sviluppo non è così avanzato come lo è verso Heraklion. Ci sono lunghe distese di sabbia e potresti ritrovarti da solo, ma sappi che possiamo essere forti correnti e non ci sono bagnini. Se sei in Grecia in bassa stagione, in particolare durante l’ Apokreas, la stagione del carnevale in Grecia, Rethymnon è uno dei migliori posti migliori dove andare. Il Monastero di Arkadiou, tra Rethymnon e Iraklion, è un sito sacro del V secolo che è diventato il simbolo della resistenza cretese il 9 novembre 1866, quando i rifugiati e rivoluzionari scelsero la morte pur di non arrendersi ai turchi e si saltare in aria con la polvere da sparo che vi era rifornita dai cretesi rivoluzionari. Il monastero è stato ricostruito di nuovo e merita la visita.
Continua a leggere

Andare a Creta senza attraversare la gola di Samaria sarebbe un’occasione persa per un’esperienza incredibile, purché sia fisicamente abbastanza forte da camminare in discesa per 15 chilometri. Questa parte del viaggio a Creta dovrebbe essere fatta prima di noleggiare un’auto, a meno che non siate pronti a percorrere 15 chilometri in salita per recuperarla. Per fare questa escursione, è necessario raggiungere il villaggio di Omalo. Ci sono autobus cche partono da La Canea. Per avere tutta la giornata a disposizione, ti consiglio di prendere il primo della mattina. Una volta arrivati a Omalos troverai la Xiloskala, o la Scala di legno, e qui inizierà la tua discesa. Alla fine raggiungerai un ruscello e inizierai il tuo viaggio verso il mare, passando per il villaggio deserto di Samaria, in un paesaggio fiabesco ricco di vegetazione e fiori selvatici. La gola termina nel villaggio di Agia Roumeli dove ci sono ristoranti, caffè e una barca che vi porteranno a Chora Sfakion dove potete prendere un autobus per tornare a Chania o a Rethymnon (o, se volete restare una notte, potete prendere una camera qui). Ci sono anche barche meno frequenti da Agia Roumeli a Souyia e Paleo Hora.

Ma, in un soggiorno a Creta, secondo me dovete anche visitare i villaggi di Plakias, Agia Galini and Matala
Questi villaggi costieri hanno molto in comune. Un tempo erano villaggi remoti con spiagge bellissime, stanze economiche e piccole taverne. Ora qui ci sono hotel, bus turistici che arrivano di minuto in minuto, negozi turistici e vita notturna sfrenata. Ma questo è il caso di molti posti in Grecia e in particolare Creta e se sei qui in estate puoi anche godertelo. Ad ogni modo non siamo tutti monaci e reclusi in viaggio alla ricerca di uliveti su spiagge deserte dove possiamo contemplare il successo e gli insuccessi della nostra vita. Alcuni di noi amano fare festa di notte e sdraiarsi sulla spiaggia e guardare ragazze e ragazzi in costume da bagno di giorno e queste spiagge sono perfettamente adatte.
Agios Nikolaos è un villaggio molto bello, situato su una laguna. Qui i tedeschi in ritirata scaricarono tutti i loro carri armati durante la seconda guerra mondiale, e da allora nessuno li ha più visti. Ora i discendenti di quegli stessi tedeschi possono scatenarsi nel mare e nei pub con i discendenti del popolo britannico che hanno combattuto, mentre venivano serviti dai discendenti dei contadini che difendevano la loro terra con i moschetti contro quei carri armati in fondo al fondo senza fondo lago. Infatti, “Ag Nik”, come la chiamano i turisti inglesi, è una città interessante, un po’ meno in estate quando è così piena di turisti che gli autobus locali riescono a malapena a passare per le strade. Ma negli ultimi anni è diventato più un posto per coppie e famiglie. La cittadina merita sicuramente una visita, con i suoi edifici storici e le sue belle boutique, le sue luci che di sera si riflettono sull’acqua, in un’atmosfera molto magica.
Altra visita da non perdere assolutamente a Creta è quella alla La Laguna di Balo: un paesaggio così magico e suggestivo da togliere il fiato. La Laguna di Balon è situata ad ovestg dell’isola, a 45 kilometri da Chania, ed è facilmente raggiungibile in nave dal villaggio di Kissamos. La laguna è fatta di acque trasparenti e caraibiche, e spiagge bianche e finissime, andnando a formare un paesagio unico al mondo. Questa è sicuramente una delle pincipali attrazioni dell’isola a livello naturalistico.
Creta è inoltre contornata da splendide isolette minori, alcune delle quali presentano rovine di antichi villaggi, e una meravigliosa vegetazione. Tra queste, ho visitato Spinalonga, che presenta interessantissime rovine legate alla sua storia, prima veneziana, poi turca, e infine greca, e l’isola di Chrissi, completamente disabitata.

Dove Mangiare a Creta

Essendo una meta turistica internazionale, a Creta ci sono numerosissimi ristoranti tipici, ma anche di cucina internazionale. Uno dei piatti tipici da provare è lo stifado salingari (stufato di lumache) e il chirino kritiko, braciole di maiale. Tra i molti formaggi locali ci sono la Myzithra ed il Anthotiro, e il Graviera Kritis . L’olio di oliva di Creta è uno dei migliori in Grecia.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Creta

L’isola di Creta fu la culla della civiltà mediterranea . I primi insediamenti ritrovati sull’isola risalgono all’Età del Bronzo, e la civiltà fu definita Minoica in onore di Minosse.
A Cnosso si trova la sede di un vero e proprio impero marittimo, che controlla l’Egeo fino all’Egitto ed alla Siria. La decadenza di questa civiltà iniziò con la serie di terremoti che scaturirono dall’esplosione del vulcano di Santorini. Fu una vera e propria tragedia, perchè dall’esplosione si crearono tsunamiviolentissimi e polveri che finirono per distruggere la civiltà minoica. L’isola di Creta fu attaccata dai Micenei e poi occupata dai Dori. A Creta fu adottato un governo aristocratico chiamato costituzione di Gortina, che fu forse il modello per l’oligarchia spartana. L’economia fu fortemente fondata sulla pirateria.Creta fu conquistata dai Romani in una campagna contro la pirateria.

Storia ed Info su Creta

Dopo la quarta crociata Creta divenne dominio Veneziano, con capitale Candia. In questo periodo ci furono numerose e violente rivolte, sia da parte della popolazione locale che per lotte interne dei signori veneziani. Si sviluppò in questo periodo un commercio fiorentissimo e Creta fu l’ultimo baluardo dei Veneziani contro i Turchi.
Dal 1669 Creta fu assediata dagli Ottomani.
Dal 1832 al 1840 Creta fu sotto la dominazione egiziana.
Le rivolte scoppiavano numerose, l’ultima delle quali ha fatto sì che Creta prendesse uno statuto autonomo dell’impero ottomano.

Dove Dormire a Creta

Hotel, appartamenti, ville, camere e alloggi su misura per te sull’isola di Creta

Foto di Creta

Come Arrivare a Creta

Essendo una meta turistica famosa in tutto il mondo, è molto rìfacile raggiungere l’isola di Creta. Creta ha tre aeroprti, Nikos Kazantzakis di Iraklio (HER) che si trova a 4 chilometri dal centro di Hiraklio, e quello di Hanià, a 15km da La Canea, hanno voli internazionali, più un terzo che ha voli nazionali. Dall’Italia, puoi trovare voli per Creta dagli aeroporti delle principali città, come Venezia, Milano Roma, Pisa, Bari, Verona.
Per quanto riguarda la nave, non ci sono imbarchi dall’Italia, ma potete passare da Atene naturalmente! I porti principali di Creta sono Souda, il porto di Hania, Rethymno, Agios Nikolaos, Sitia e Kissamos, e Chania. I viaggi in traghetto dal Pireo a Iraklio sono frequenti durante tutto l’anno, aumentando in estate.

Maggiori informazioni
La Mappa di Creta

Recensioni sull’isola di Creta