Gola di Samaria

Andare a Creta senza attraversare la gola di Samaria sarebbe un’occasione mancata per un’esperienza incredibile, a condizione che tu sia fisicamente abbastanza forte da camminare in discesa per 15 chilometri. Questa parte del viaggio a Creta dovrebbe essere fatta prima di noleggiare un’auto a meno che non siate pronti a camminare per 15 chilometri in salita per recuperarla. Ci sono autobus da Chania a Omalos e per concederti un sacco di tempo ti suggerisco di prendere il primo. Quando arrivi a Omalos trova lo Xiloskala o la scala di legno e inizia il tuo viaggio verso il basso. Alla fine raggiungi un ruscello e inizi il tuo trekking verso il mare, passando lungo la strada nel villaggio deserto di Samaria e una varietà di fiori selvatici e terreni. La gola termina nel villaggio di Agia Roumeli dove ci sono ristoranti, caffè e una barca che ti porterà a Chora Sfakion dove puoi trovare una stanza e trascorrere la notte o prendere un autobus per Chania o Rethymno. Ci sono anche barche meno frequenti da Agia Roumeli a Souyia e Paleo Chora.  

Uno dei tanti motivi per cui la gente viene a Chania e nella parte occidentale di Creta è fare un’escursione lungo la gola di Samaria, una crepa di 18 chilometri che attraversa le bianche montagne e termina nel Mar Libico. Il numero di persone che compiono questo trekking si avvicina a 200.000 all’anno, il che è ancora più sorprendente se si considera che è chiuso da novembre a maggio per limitare il numero di persone spazzate via dal torrente che imperversa in quei mesi. 

Nei punti più difficili e stretti del trekking ci potrebbero essere degli ingorghi, poiché gli escursionisti professionisti vengono rallentati altri viaggiatori: in alta stagione si contano anche più di 2000 ingressi al giorno nella Gola. Non devi essere un atleta o un escursionista esperto per camminare lungo un fianco di una montagna e poi seguire un percorso per una dozzina di chilometri e se un paio di centinaia di migliaia di persone all’anno lo fanno, allora è probabile che tu sia abbastanza in forma per percorrere la gola di Samaria!

Ci sono tre autobus al giorno da Chania a Omalos, dove inizia la gola di Samaria e puoi chiedere al tuo hotel se ci sono autobus per escursioni se dovessi alloggiare in un posto diverso da Chania. Se hai un’auto a noleggio puoi parcheggiare nel parcheggio all’ingresso e da Chora Sfakion prendere un taxi da Sougia o da una delle altre città costiere per circa 40 euro. O se c’è una persona che non vuole camminare nella gola, può guidare la macchina in una delle città sulla costa e incontrarti lì, anche se sarà utile avere un paio di telefoni cellulari in modo che non vadano a Chora Sfakion mentre aspetti impazientemente a Palio Chora. Ma come qualsiasi cosa in Grecia dove c’è una volontà, c’è un modo, e il modo più semplice è se rimani a Chania e prendi l’autobus pubblico per Omalos, cammina nella gola e poi ritorni in traghetto da Agia Roumeli a una qualsiasi delle città costiere e prendi un autobus pubblico per tornare a Chania.

La Gola di Samaria inizia in alto nel Lefka Ori (le montagne bianche), chiamato anche Madares, che significa nudo, e in inverno e in primavera le loro cime sono coperte di neve. È la neve che si scioglie che rende pericolosa la gola nei mesi non estivi. In inverno e all’inizio della primavera vale la pena il viaggio a Omalos per vedere l’ingresso. Sei vicino alla linea della neve e puoi sentire e vedere l’acqua che scorre veloce giù per la montagna. L’alto piano di Omalos è fertile e verde con greggi di pecore e capre e c’è un laghetto sull’altopiano pieno di rane che sporgono la testa dall’acqua per vedere chi sei. Il viaggio in auto è bellissimo e si passa attraverso verdi vallate di alberi di agrumi, fiumi e torrenti prima di arrampicarsi attraverso il terreno meno amichevole delle Lefka Ori.

Una bella deviazione è il villaggio di Zourva, dove si trova una tradizionale taverna cretese chiamata Emilia con meravigliosi piatti cucinati in casa dalla stessa Emilia e una vista sulla valle verde e sulle montagne coperte di alberi. Nelle vicinanze si trova il villaggio di Therissos, noto per essere la città natale di Elefterios Venizelos e il luogo dove iniziò la rivolta del 1905 contro il Principe Giorgio, che portò all’unione di Creta con il resto della Grecia. Ci sono due musei nel piccolo villaggio, uno il Museo Eleftherios Venizelos che si concentra sulla rivoluzione contro il Principe Giorgio e le Grandi Potenze e l’altro il Museo della Resistenza Nazionale che si concentra sulla resistenza cretese all’occupazione nazista della Seconda Guerra Mondiale. Entrambi i musei sono aperti tutti i giorni tranne il lunedì. Ci sono anche diverse taverne nel villaggio che servono cibo tradizionale cretese. Il villaggio di Meskla ha una chiesa molto decorata costruita dietro la chiesetta originale, di fronte a una taverna circondata da torrenti in rapido movimento in una valle piena di alberi di arancio. In inverno e in primavera l’odore di agrumi riempie l’aria. Ci sono strade sterrate attraverso i frutteti, alcune terminano in fiumi stagionali dove ricominciano dalla parte opposta. Solo perché c’è una strada che attraversa un fiume non significa che sei in grado di attraversarlo, indipendentemente dal tipo di veicolo che hai. I livelli del fiume salgono e scendono e talvolta è sicuro attraversarlo e talvolta no. La regola generale da seguire in questa situazione è che, a meno che tu non abbia una jeep o un veicolo 4WD alto, probabilmente non è sicuro a meno che tu non possa attraversarlo senza bagnarti i piedi.

Per chi vuole percorrere il trekking della Gola di Samaria è consigliabile indossare scarpe comode. Lungo la strada ci sono aree che sono solo pochi metri di larghezza e altre aree abbastanza ampie da contenere un intero villaggio come la città abbandonata di Samaria, che fu abitata fino al 1965. C’è una chiesa bizantina ad Agia Maria (Santa Maria) d’Egitto , da cui deriva il nome di Samaria. Finalmente si esce dalla gola sul mare vicino alla cittadina di Agia Roumeli che non ha strade ma diverse taverne e piccoli hotel. Per chi deve tornare a Chania o altrove, è possibile prendere le barche per Chora Sfakion o Sougia e Paleochora dove o qualcuno aspetta con un’auto o puoi prendere l’autobus.