Astypalea


Astypalea, la più occidentale e la più remota delle isole del Dodecaneso
Prenota Astipalea su Booking.com

Astypalea è la più occidentale e la più remota delle isole del Dodecaneso. La sua superficie è di 97 kmq, con la linea costiera che tocca i 110 km, e dall’alto ha la forma di una farfalla con le ali distese. Il paesaggio è affascinante ed aspro, fatto di scogliere, piccole insenature e, inutile da dire, un mare splendido! Lisola di Astipalea è più simile a un’isola delle Cicladi che a una tipica isola del Dodecaneso, arcipelago del quale fa parte. L’isola è divisa in due parti, Messa Nissi e Oxo Nissi, unite da un sottile istmo.

Maggiori informazioni su Astypalea

L’isola non è turistica, ma vive molto di pesca. Questo la rende piacevolissima per chiunque voglia avvicinarsi alla vera vita dell’isola greca tradizionale. Astypalea è un’isola vera e pura, che vive di pesca e di un turismo poco sviluppato. Il paesaggio è abbastanza brullo ma il mare offre colori sensazionali. Il villaggio principale è formato da un labirinto di casette bianche geometriche e coronato da un castello veneziano. Molte le spiagge, quasi mai affollate. L’isola è montuosa e la sua cima più alta, la montagna di Vardia, tocca i 482 metri di altezza. Numerosi gli alberi di noce, grazie alla presenza di sorgenti di acqua sotterranee. La maggior parte dei visitatori dell’isola sono Greci. 

Astypalea da non perdere

• Il villaggio di Livadi

• La Caverna del Drago

Cosa vedere a Astypalea

I nove mulini a vento sono il simbolo dell’isola! Astypalea è un’isola da esplorare, con ritmi lenti e pazienti. Il villaggio principale svetta sulla collina, con le sue tipiche case bianche e blu con i tetti dipinti di rosso e le finestre colorate, che scendono fino al mare. Piccolo e bello il Museo Archeologico. Ma una bella collezione archeologica è ospitata anche all’interno della “Biblioteca Comunale Narkisseios“. Sulla sommità della collina, il castello di San Giovanni, come le numerose chiesette, tra le quali la Chiesa di Panagia Portaitissa ed i monasteri di Agios Ioannis e Agia Livia.

Continua a leggere

Da visitare sull’isola di Astypalea, oltre al villaggio principale, ci sono di sicuro i resti della Villa Romana, nel villaggio Maltezana. Un’altra attrazione molto particolare è la Caverna del Drago, che si trova a Vathi.
Il bel villaggio di Livadi si trova a 3 km a sud di Hora. E’ un vero piacere passeggiare per il labirinto delle stradine, colorate dai numerosi giardini e dalle casette bianche e blu! Livadi sorge in una valle verde, e le sue stradine sono case una fertile valle. Una visita d’obbilgo a Livadi è alla Grotta Negri, che si raggiunge in escursione in barca.
L’isola è ottima per il windsurf, grazie ai suoi venti. Le spiagge migliori dell’isola? Ad Astypalea ci sono spiagge di tutti i tipi, molte delle quali raggiungibili con il caicco. Partendo dalla Chora, non sottovalutate la spiaggetta vicina al porticciolo di Pera Gialos: qui si ritrovano i locali, anche per un tuffo veloce, e potete godervi la vista della Chora in tutto il suo fascino.  Anche vicino al villaggio di Maltezana ci sono delle gradevoli spiagge: una è una baia di sabbia e tamerici, mare blu, e sarebbe anche il porto, se non fosse che le uniche barche ad attraccare sono un paio di barchette di pescatori durante tutto il giorno. L’altra è Blue Limanaki, una penisola frastagliata di baiette naturali.
Sulla costa ovest si trovano alcune tra le spiagge più interessanti: la spiaggia di Agios Costantinos è raggiungibile in auto prendendo la strada che dalla Chora passa per Livadi; la spiaggia è spaziosa e fatta di ciottoli bianchi. La particolarità è la presenza di una piccola chiesa bianca, la chiesa di Agios Costantinos; qui si possono affittare ombrelloni dal proprietario del bar, e c’è anche una piccola taverna. Proseguendo lungo la costa ovest incontriamo la spiaggia di Vatses, una piccola baia di ciottoli bianchi e tamerici. Il mare è splendido, ed anche qui c’è un bar e la possibilità di prendere un ombrellone. La strada per raggiungerla non è agevolissima ma fattibile. Una delle spiagge assolutamente da non perdere è quella di Tzanaka. La spiaggia di Tzanaka sembra nascosta, incastonata in una baietta nel mezzo di una falesia e raggiungibile scendendo un sentiero ripido. Qui puoi praticare naturismo e goderti il mare cristallino. Non ci sono servizi e bar. La spiaggia di Kaminakia è un’altra molto bella di questo versante: è ampia e ci sono ben due taverne. Una delle più spettacolari è la spiaggia di Stenò: una sottile striscia di sabbia che divide il mare in due, e permette quindi di avere una piscina più riparata per nuotare. Ci sono ombrelloni e una taverna.
La spiaggia di Plakes è invece una delle più conosciute e frequentate: il mare pulitissimo e fondale di roccia permette di fare immersioni e nuotate. Non ci sono servizi.

Dove Mangiare a Astypalea

Anche ad Astypalea potrai assaggiare l’ottima cucina tipica greca, piatti di pesce fresco a volontà, insalate e verdure. Tipica dell’isola è l’aragosta, per prezzi davvero imparagonabili ai nostri! 

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Astypalea

I primi abitanti dell’isola furono i Cari, che chiamavano l’isola “Pyrra”, che significa “fuoco”, per via del colore rossastro della terra. Secondo la leggenda, Astipalea era la sorella di Europa, ed ebbe due figli con Nettuno: Anceus, re di Samos ed uno degli Argonauti e Eurypylea, re di Kos.
Nel secondo secolo a.C. i Romani hanno invaso Astypalea, costruendo un porto per le loro navi. Durante il periodo bizantino l’isola passò un periodo di ricchezza e tranquillità, e dopo il crollo dell’impero Astipalea passò sotto il comando del veneziano Gisi ed in seguito della famiglia Quirini che hanno dominato l’isola fino all’arrivo dei Turchi, nel 1537.

Storia ed Info su Astypalea

I Turchi rimasero fino al diciannovesimo secolo. Astipalea ed il resto delle isole del Dodecanneso rimasero sotto il dominio turco fino al 1912, quando l’isola fu occupata dagli italiani. La dominazione italiana si concluderà alla fine della seconda guerra mondiale, quando insieme al resto delle isole del Dodecanneso, Astipalea tornerà ad unirsi al resto della Grecia nel 1948.

Dove Dormire a Astypalea

Hotel, appartamenti, ville, camere e alloggi su misura per te sull’isola di Astypalea.

Foto di Astypalea

Come Arrivare a Astypalea

Astipalea è isolata in mezzo all’Egeo. Ma, buona notizia, l’isola è dotata di un aeroporto! Gli aerei che atterrano qui sono piccoli, ovviamente, e arrivano da Atene, ma il mezzo può essere preferito da molti, visto che in traghetto le ore da fare sono molte.
Da Atene, dalle 9 alle 11 ore di viaggio (con partenza dal Pireo), mentre i collegamenti per le altre isole del Dodecaneso sono solo una volta a settimana, e per Paros, Naxos, Amorgos e Donoussa quattro volte alla settimana.

La Mappa di Astypalea

Recensioni sull’isola di Astypalea