Astypalea

Astypalea è la più occidentale e la più remota delle isole del Dodecaneso. La sua superficie è di 97 kmq, con la linea costiera che tocca i 110 km, e dall’alto ha la forma di una farfalla con le ali distese. Il paesaggio è affascinante ed aspro, fatto di scogliere, piccole insenature e, inutile da dire, un mare splendido! Lisola di Astipalea è più simile a un’isola delle Cicladi che a una tipica isola del Dodecaneso, arcipelago del quale fa parte. L’isola è divisa in due parti, Messa Nissi e Oxo Nissi, unite da un sottile istmo.

Astypalea da non perdere

Cosa vedere a Astypalea

I nove mulini a vento sono il simbolo dell’isola! Astypalea è un’isola da esplorare, con ritmi lenti e pazienti. Il villaggio principale svetta sulla collina, con le sue tipiche case bianche e blu con i tetti dipinti di rosso e le finestre colorate, che scendono fino al mare. Piccolo e bello il Museo Archeologico. Ma una bella collezione archeologica è ospitata anche all’interno della Biblioteca Comunale Narkisseios. Sulla sommità della collina, il castello di San Giovanni, come le numerose chiesette, tra le quali la Chiesa di Panagia Portaitissa ed i monasteri di Agios Ioannis e Agia Livia.

Dove mangiare a Astypalea

Anche ad Astypalea potrai assaggiare l’ottima cucina tipica greca, piatti di pesce fresco a volontà, insalate e verdure. Tipica dell’isola è l’aragosta, per prezzi davvero imparagonabili ai nostri! 
Nella Chora potete assaggiare piatti tradizionali da Agoni Grammi dove sarete accolti dal pane fatto in casa, un posto piacevole dove pranzare o cenare, di fronte ai mulini.
Sulla strada per il castello potete fare una sosta da il Barbarossa, se potete sedetevi fuori e ammirate il panorama sulla baia.
Se volete mangiare la famosa aragosta, ordinate gli spaghetti all’Ageri, sempre nella Chora, non ve ne pentirete.
Se avete bisogno di qualcosa di dolce, troverete quello che fa per voi da Zafora, una piccola pasticceria dovete potete anche fare colazione la mattina con un dolce appena sfornato. Non dimenticare di assaggiare xerotigana Astypalaias, barrette di sesamo e acqua di rose, tipiche di Astypalea.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Astypalea

I primi abitanti dell’isola furono i Cari, che chiamavano l’isola “Pyrra”, che significa “fuoco”, per via del colore rossastro della terra. Secondo la leggenda, Astipalea era la sorella di Europa, ed ebbe due figli con Nettuno: Anceus, re di Samos ed uno degli Argonauti e Eurypylea, re di Kos.
Nel secondo secolo a.C. i Romani hanno invaso Astypalea, costruendo un porto per le loro navi. Durante il periodo bizantino l’isola passò un periodo di ricchezza e tranquillità, e dopo il crollo dell’impero Astipalea passò sotto il comando del veneziano Gisi ed in seguito della famiglia Quirini che hanno dominato l’isola fino all’arrivo dei Turchi, nel 1537.

Foto di Astypalea

Come arrivare a Astypalea

Astipalea è isolata in mezzo all’Egeo. Ma, buona notizia, l’isola è dotata di un aeroporto! Gli aerei che atterrano qui sono piccoli, ovviamente, e arrivano da Atene, ma può essere una scelta risparmia tempo, visto che in traghetto le ore da fare sono molte: da Atene, dalle 9 alle 11 ore di viaggio (con partenza dal Pireo), mentre i collegamenti per le altre isole del Dodecaneso sono solo una volta a settimana, e per Paros, Naxos, Amorgos e Donoussa quattro volte alla settimana.

La mappa di Astypalea

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.