Simi

A un’ora e mezza di traghetto da Rodi, Simi è un’isola rocciosa e arida, ma estremamente colorata, dell’arcipelago del Dodecaneso. Simi si trova a nord di Rodi, vicino alla costa sudoccidentale della Turchia. L’isola di Simi ti accoglie nel suo borgo colorato, in stile neoclassico.

Simi da non perdere

Cosa vedere a Simi

Il villaggio del porto è Yalos: con le sue case colorate e i suoi edifici in stile neoclassico, in esso si respira ancora la prosperità che un tempo aveva l’isola. Qui è possibile visitare il Museo Nautico, testimone di una tradizione nautica d’eccellenza, e la Chiesa di San Giovanni. Da non perdere assolutamente il Festival che qui si svolge d’estate, una rassegna di arte, spettacoli, cinema, teatro e musica.
Il capoluogo è Chorio, che si trova salendo sulla collina. Per gli amanti delle camminate, è possibile raggiungerlo grazie ad un sentiero, Kataraktis. Puoi percorrere i 350 scalini che raggiungono il villaggio, godendoti tutto lo splendore dell’Egeo sotto di te. A Chorio visita il castello, una fortezza ristrutturata dai Cavalieri di San Giovanni nel XV° secolo. Durante la seconda guerra mondiale il castello fungeva da deposito di munizioni, e fu fatto saltare in aria. A Chorio puoi visitare chiese, monasteri, e molte vestigia del tempo che fu. 

Dove mangiare a Simi

Simi ha un’opzione per ogni budget per quanto rigaurda il cibo. Al porto troverete bar, il classico gyros, panifici, gelaterie, pizzerie e ovviamente anche le taverne e ristoranti.
Uno dei posti più conosciuti è Tholos, prima della spiaggia Nos, ottimo anche per vegetariani con i suoi piatti a base di verdura di cui la cucina greca è ricca; è piuttosto popolare, quindi prenotate per non rimanere senza posto!
Ad Harani potete sorseggiare un cocktail post cena da Tsati.
Se cercate un po’ di Italia andate al Vaporetto per una buona pizza o un piatto di pasta oppure optate per una buona cena a base di pesce al The Cava, dove è stato girato anche un film.
Elpida era inizialmente un cafenio tradizionale, oggi, preso in gestione dalla seconda generazione è diventato un ouzerie molto popolare fra i giovani e offre anche musica dal vivo.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Simi

L’isola ha un passato glorioso, e non ci si riferisce solo alla sua storia più remota, ma anche a quella più recente. La sua popolazione infatti si è occupata a lungo di navi, della pesca delle spugne, di commerci, ma anche di produzione vinicola ed esportazioni. L’isola era in passato famosa per il commercio delle spugne marina. In antichità, l’isola di Simi partecipò alle guerre troiane. L’isola subì diverse dominazioni, come tutte le isole del Dodecaneso. Dai Doriani nel passato più remoto ai Romani, ai Turchi, infine gli Italiani nel 1912.

Foto di Simi

Come arrivare a Simi

Il viaggio dal Pireo all’isola di Simi dura circa 18 ore e ci sono solo 2 traghetti a settimana. Durante il tragitto il traghetto si ferma per tappe intermedie sulle altre isole.
Da Rodi invece i collegamenti sono giornalieri. I traghetti partono dal porto di Mandraki, e il viaggio dura 2 ore, o 3 se si ferma per far visita al monastero di Panormitis.
Da Kos e Nissoros ci sono invece 2 o 3 collegamenti a settimana.

La mappa di Simi

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.