Lesbo

La lussureggiante e verde isola di Lesbo, o Mytilini come viene anche chiamata, è un’isola estesa con moltissime cose da fare e da vedere. L’isola di Lesbo è una delle isole più grandi della Grecia, dopo Creta ed Evia. Praticamente rimasta estranea al turismo di massa che ha trasformato altre isole in semplici parchi di divertimento, Lesbo è il luogo perfetto da visitare per le persone che vogliono sperimentare la vera Grecia. Grazie al suo cibo straordinario, alle bellissime spiagge, al lussureggiante verde, ed alla sua ricca storia, Lesbo è la destinazione perfetta per chi ama i viaggi di scoperta.

Lesbo da non perdere

Cosa vedere a Lesbo

Se vieni a Lesbo, si raccomanda almeno una settimana di soggiorno. Sarebbero ancora meglio due, e anche se il vostro viaggio a Lesbo durerà un mese, non avrete ancora visto tutto! Dalla fantastica cittadina balneare di Skala Eressos al villaggio tradizionale di Molyvos, le cui antiche mura erano un tempo assediate dallo stesso Achille, alla località balneare di Sigri, l’avamposto più remoto del turismo dell’isola greca, Lesbo è semplicemente incredibile sotto il punto di vista storico ed archeologico, ma anche per gli struggenti paesaggi e per lo stile di vita che caratterizza gli abitanti dell’isola.
Mytilini, la città più grande dell’isola, è un centro vivissimo nel quale trovare ogni tipo di intrattenimento: da quello storico culturale ai numerosi ristorantini e bar che animano la cittadina. L’atmosfera nell’isola è veramente aperta e cosmopolita. Da non perdere assolutamente, il castello bizantino, situato sul lato nord di Mytilini, si affaccia sulla città ed è uno dei più grandi del Mediterraneo orientale; il castello sorge su un colle, all’interno di una splendida pineta. Le sue fondamenta furono gettate durante il periodo di Giustiniano, sulle rovine di una fortificazione ancora più antica che può ancora essere vista in alcune sezioni delle mura. E’ stato occupato e ricostruito dai Romani, dai Bizantini, dai Veneziani e dai Turchi ed è ora utilizzato in estate per eventi culturali. All’interno di esso c’è un bacino romano o bizantino con la capacità di contenere 4.000 metri cubi di acqua. Ci sono anche tunnel sotterranei!
Il Museo Archeologico è situato all’interno di un palazzo tradizionale vicino al porto di Mytilini e conserva ceramiche preistoriche e figurine di argilla del primo insediamento ellenico di Thermi, e ceramiche geometriche e arcaiche di epoca classica e ellenistica provenienti da varie regioni dell’isola.

Le spiagge di Lesbo

Ci sono molte spiagge sull’isola di Lesbo, di tutte le forme e dimensioni. Alcuni sono organizzate con attività e sport acquatici, dai moto d’acqua al windsurf, mentre altri sono deserti, anche in estate.
Le principali spiagge sono collocate al sud dell’isola.
Skala Eressos è considerata la spiaggia più bella di Lesbo e forse di tutta la Grecia.
Se cercate tranquillità potete provare Gavatha o Tsichlioda, difficile da raggiungere con la macchina, per questo quasi deserta anche d’estate.
Scegliete il vostro angolino su uno dei 7 km della bellissima spiaggia di Vatera e godetevi un tuffo nel mare cristallino.

Dove mangiare a Lesbo

Uno dei posti preferiti dove mangiare di Matt Barrett è The Captains Table a Molyvos: oltre a cucinare dell’ottimo pesce e piatti tradizionali qui potrai trovare anche dell’ottima pasta e specialità non greche. Un menu ricco di mezedes e i tavolini sono proprio nel porto vista barche.
Si mangia molto bene anche al ristorante-cafe dell’Hotel Seahorse che offre un menu ricco di piatti come moussaka, pastitsio, agnello con le patate e anche un’ottima colazione alla mattina.
Un altro ristorante dove ordinare pesce è sicuramente l’Eftalou Restaurant dove potrai anche assaggiare le migliori spanakopite di tutta l’isola.
Sempre a Molyvos cercate il Tropicana e ordinate il loro delizioso agnello con patate, prugne ed albicocche.
Vicino a Petra non perdete l’Avlaki Restaurant: servono eccellenti sardine, fiori di zucca ripieni e molti antipasti ed insalate.

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Lesbo

A Lesbo sono nati i poeti lirici Alceo e la poetessa Saffo, che ha cantato l’amore e la bellezza della femminilità.
L’isola fu colonizzata dagli Eoli nel II° millennio a.C., e fu divisa in stati governati da oligarchie. Fin dai tempi più antichi l’isola di Lesbo si distinse per le particolari doti artistiche e letterarie dei suoi dotti. Nell’isola erano particolarmente diffusi e attivi i centri culturali, nei quali i partecipanti potevano esprimere le loro idee e condividere le loro creazioni. Nel Medioevo l’isola andò a far parte dell’Impero Bizantino. Qui venne mandata in esilio la prima donna imperatrice, Irene d’Atene, che qui poi morì.
L’isola appartenne per un breve periodo anche all’Impero latino, e venne poi assegnata dai Bizantini alla famiglia genovese Gattilusi nel 1355.
L’isola fu conquistata dall’Impero ottomano nel 1462 e cambiò il suo nome in Midilli, fino al 1912, quando fu presa dalle forze greche nel corso della Prima guerra balcanica.

Foto di Lesbo

Come arrivare a Lesbo

L’aeroporto dell’isola non ha scali internazionali, e si trova vicino Mytilene. I collegamenti con Atene sono di solito 4 al giorno, ed è servito da autobus e taxi. L’aeroporto è anche situato nei pressi di una spiaggia, per chi volesse fare un ultimo saluto al mare dell’isola prima di andarsene!
Il modo migliore per arrivare a Lesbo è con il traghetto. Ci sono navi giornaliere che partono dal Pireo la sera e arrivano a Mytilini la mattina presto. I traghetti che vanno a Lesbo dal Pireo sono grandi traghetti moderni con bar, ristoranti, lounge e cabine. Le cabine di prima classe costano circa 80 euro a persona per una doppia e molte hanno anche la televisione, se la prospettiva di una lunga traversata in traghetto ti preoccupa. È un viaggio rilassante e interessante e il tragitto lungo la costa di Lesbo e nel porto di Mytilini all’alba è un’esperienza che ricorderete per sempre. È particolarmente eccitante per i bambini.

La mappa di Lesbo

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.