Spetses

Delle isole Saroniche, Spetses è la più lontana dalla terraferma. L’isola deve il suo nome ai Veneziani, che la chiamavano “l’isola delle spezie” per gli odori speziati emanati dalla sua vegetazione rigogliosa, e dalle erbe mediterranee.
Spetses è stata una delle prime isole greche ad attirare il turismo.

Spetses da non perdere

Cosa vedere a Spetses

Spetses è facile da conoscere, almeno superficialmente. La sua unica città, Dapia, ha circa 5.000 residenti permanenti, e si estende lungo la costa settentrionale dal Porto Vecchio. La cosa che più colpisce dell’isola è la sua architettura, e i palazzi in stile veneziano. I locali, giovani e anziani, uomini e donne, sono tutti centauri, e sembrano quasi saldati alle loro moto. A volte intere famiglie di quattro o cinque si stringono su una sola, si vedono trasportare le cose più improbabili come un ragazzo con una canoa in testa, guidando con una mano e tenendo la canoa con l’altra.
Una visita a Spetses inizia quando arrivi al porto di Dapia, che significa “luogo fortificato” in turco o albanese. Oggi è il centro della vita di Spetses, dove vai a comprare il giornale o a fare shopping e, soprattutto, dove cerchi un bar o un locale per rilassarti. I caffè sono sempre pieni, giorno e notte.
Dietro gli edifici senza pretese, per lo più bassi, spiccano due punti di riferimento che evocano le leggende di Spetses. La prima è la casa di Laskarina Bouboulina, ora un museo. Bouboulina è stata probabilmente la più famosa abitante dell’isola di sempre. Imprenditrice incallita, gestì le sue navi mercantili e finì per guidarle in battaglia quando fu dichiarata la Rivoluzione. Unica donna della storia greca a raggiungere il grado di ammiraglio non godette a lungo la sua gloria. Cadde vittima di un tradimento maschile e fu assassinata nel 1825 da un altro isolano. La sua casa, con i suoi soffitti in legno intarsiato, mobili europei e dipinti d’epoca, non potrebbe essere più diversa dalla nozione convenzionale di un’abitazione dell’isola greca.

Dove mangiare a Spetses

Spetses offre molti locali carini dove mangiare. Le famiglie potrebbero apprezzare la piazza dell’orologio, dove i bambini possono giocare liberi, per un pranzo o cena più veloci, con pizza o souvlaki. 
Se volete mangiare dell’ottimo pesce puoi andare al mercato del pesce oppure da Patralis a Kounoupitsa, un po’ più elegante ma il cibo è davvero eccellente.
La cucina tradizionale e il pesce sono disponibili tutti i giorni dell’anno presso la Taverna Roussos vicino ad Agios Mamas, la spiaggia cittadina. Puoi scegliere il tuo piatto dalle pentole e dalle teglie dietro il bancone e prezzi sono ragionevoli.
Al vecchio porto, sorseggiate un ouzo ai tavoli di Kapeloyiannis sul molo e proseguite con la cena accanto all’Exedra di Sioras. Sono i luoghi d’élite di Spetses, per questo un po’ più cari degli altri.
Un ristorante a prezzi più moderati nel porto vecchio è il Kalakathoumena giustamente chiamato, un’espressione che significa “improvvisamente” ma presa alla lettera potrebbe significare “stare bene”. Buon cibo, proprietari molto gradevoli.
Nektario’s Taverna è un posto più economico per una cucina, deliziosa, ma più semplice.
E se una sera desiderate un pizza, Costa’s Pizzeria è il posto che fa per voi! Kosta ha vissuto in Italia e sa cosa vuol dire mangiare una vera pizza.

 

Storia, informazioni utili ed i consigli di Matt Barrett su Spetses

L’isola ha una storia antichissima. Nella Grecia Antica veniva chiamata Pytiousa, per i numerosissimi pini che la ricoprivano. Spetses fu occupata da Macedoni e Romani, e successivamente Bizantini. L’isola si distinse fin dall’antichità per l’abilità dei suoi abitanti nella costruzione delle navi. Nel 1° secolo i Veneziani dominavano l’Egeo. Fu in questo periodo che l’isola prese il suo nome attuale, che deriva da “isola delle spezie”, grazie ai profumi emanati dalle sue erbe aromatiche. Quando fu il momento della dominazione ottomana, l’isola di Spetses si distinse grazie alla sua eroina, Laskarina Bouboulina, che guidò con la nave da guerra Agamemnon, la guerra d’indipendenza. Il festival “Armata” a Spetses è la rievocazione di una battaglia navale avvenuta appena fuori dal porto, in cui i Turchi sono stati sconfitti l’8 settembre 1822. Si dice che la prima bandiera greca sia stata innalzata sull’isola di Spetses.

Foto di Spetses

Come arrivare a Spetses

Spetses può essere raggiunta con la barca ad alta velocità dal Pireo e ci sono facili collegamenti con Hydra, Poros, Aegina e, in misura minore, Angistri.
Ci sono anche barche da Porto Heli, Hermioni e Kosta nel Peloponneso e se non ce ne sono quando arrivate e non avete voglia di aspettare potete noleggiare un taxi acqueo per portarvi. 

La mappa di Spetses

La Mappa di Spetses

Traghetti da e per la Grecia e le isole greche

Torva le migliori soluzioni ed offerte per il tuo viaggio in Grecia in traghetto: in nave dal porto del Pireo alle isole greche

Autonoleggio in Grecia. Affitta un'auto sulle isole greche

Noleggia un'auto per il tuo soggiorno in Grecia: Atene ed isole greche comprese

Voli per la Grecia e le isole greche

Dall'Italia ci sono tariffe speciali per volare in Grecia. Milano, Roma, Napoli offrono voli low cost su Atene, e le isole.